Le alghe sono degli organismi vegetali semplici e molto antichi provenienti dal Giappone anche se il loro utilizzo è ampio anche in alcuni Paesi del nord Europa. Ne esistono moltissime specie che si differenziano soprattutto in base al colore: gialle, verdi, brune, rosse e in alcuni casi azzurre.

Sono un ottimo alimento grazie alle loro proprietà benefiche e nutrizionali: contengono iodio, quindi stimolano il metabolismo, hanno proprietà toniche, depurative, sono ricche di sali minerali tra cui calcio, fosforo, zinco, rame, magnesio, contengono pochi grassi e sono una buona fonte di proteine, inoltre contengono vitamina A, B e K. Tra le alghe marine più utilizzate troviamo: kombu, arame, nori, wakame, hijiki e spirulina (che viene utilizzata come integratore). Le alghe brune contengono una componente molto interessante: l'algina che riesce ad eliminare dal nostro organismo sostanze tossiche e metalli pesanti.

Proprietà e benefici delle alghe

Kombu: è un'alga bruna che contiene molti sali minerali, soprattutto fosforo e potassio ed è ricca di iodio, utile al buon funzionamento delle tiroide. Inoltre regola il buon funzionamento del metabolismo e rinforza il sistema immunitario. Le sue proprietà antiossidanti sono utili anche per la bellezza dei capelli. L'alga kombu migliora la circolazione in quanto svolge un'azione anticoagulante utile a evitare la formazione di trombi. Inoltre aiuta la digestione e il buon funzionamento dell'intestino e purifica fegato e reni oltre a combattere il colesterolo.

L'alga kombu è ottima se utilizzate per risotti o in abbinamento alle verdure, oltre che per la preparazione di zuppe e brodi inoltre, messa in ammollo insieme ai legumi li rende più morbidi e digeribili.

Hijiki: sono alghe brune dalla forma allungata che ricorda i rami degli alberi, contengono molto calcio, circa 14 volte più del latte, ma ha anche un buona percentuale di ferro. Svolge un'azione purificante e tonificante sull'organismo oltre ad abbassare il colesterolo. Riesce a tenere sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue, è quindi adatta ai diabetici, inoltre previene la formazione di carie e rallenta la formazione dei capelli bianchi. Migliora anche le funzioni respiratorie.

L'alga hijiki ha una consistenza più corposa, deve essere lasciata in ammollo 10 minuti prima di essere utilizzata per le nostre ricette. Può essere utilizzata per condire la pasta e il riso anche in abbinamento alle verdure.

Wakame: è un'alga bruna che contiene molto calcio, per questo è consigliata alle donne soprattutto in post menopausa perché aiuta a combattere l'osteoporosi. Ha anche proprietà diuretiche e sgonfianti oltre ad essere utilizzata anche per disintossicare il sangue. Aiuta la digestione e viene sfruttata in cosmesi per le sue proprietà antiage. L'alga wakame ha anche proprietà antitumorali aiutando a prevenire il cancro ai polmoni. È ottima anche per la cura del gozzo, come quasi tutte le alghe, grazie allo iodio. Inoltre abbassa la pressione del sangue e aiuta ad eliminare i grassi.

L'alga wakame va reidratata per alcuni minuti prima di essere utilizzata. Ideale, oltre che con riso e pasta anche con il pesce e il tofu, oltre ad essere ideale anche per le zuppe.

Dulse: alga rossa molto ricca di ferro, per questo è consigliata a chi soffre di anemia, ma ha anche un buon contenuto di potassio e magnesio. Lo iodio la rende utile a regolare le funzioni della tiroide, inoltre favorisce la digestione a aiuta a regolarizzare le funzioni intestinali, soprattutto in caso di stipsi.

L'alga dulse può essere anche consumata cruda ma deve essere tenuta in ammollo prima di essere utilizzata. Ha un sapore un po' piccante ed è ideale per condire legumi, insalate, zuppe e anche abbinata ai cereali.

Nori: è l'alga rossa più ricca di proteine ma ha anche un buon contenuto di fibre vegetali, vitamina C e Omega 3, acidi grassi polinsaturi. È utile per abbassare il colesterolo cattivo nel sangue oltre a facilitare la digestione. Si è rivelata utile anche in caso di eczema e di pelle desquamata. Inoltre la taurina contenuta in questa alga aiuta a purificare il fegato.

L'alga nori ha un sapore molto delicato e di solito si trova in fogli. Viene infatti utilizzata soprattutto arrotolata insieme a pesce e verdure, anche per la preparazione del sushi.

Arame: è un'alga bruna molto ricca di potassio, aiuta a lenire i crampi muscolari ed è quindi indicata per chi fa sport. Ha un effetto ipotensivo, è utile quindi in caso di ipertensione inoltre è ottima per curare disturbi all'apparato genitale femminile. Ha anche proprietà antivirali e, il contenuto di iodio aiuta a regolare l'attività della tiroide .

L'alga arame, prima di essere utilizzata va tenuta in ammollo e poi va bollita. Ha un sapore delicato e viene utilizzata come contorno, da sola o accompagnata da altre verdure. Ideale con il tofu

Spirulina: è una microalga dal colore verde/azzurro, cresce nell'acqua dolce e viene utilizzata soprattutto all'interno di integratori. Svolge una funzione disintossicante, riesce a tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e rinforza il sistema immunitario. Inoltre ha proprietà antiossidanti e viene utilizzata nei trattamenti viso antitage, oltre ad essere ideale anche per le pelli sensibili. Inoltre la vitamina A è utile per combattere l'acne e regolarizza il ciclo mestruale aiutando a che a ridurre i dolori premestruali. Un suo uso costante aiuta anche a prevenire malattire cardiovascolari e il diabete.

Gli integratori a base si alga spirulina sono molto utilizzati da chi pratica sport e da chi ha bisogno di un maggiore apporto di vitamine e minerali, ma bisogna sempre consultare il medico prima di utilizzarli.

Controindicazioni

Le alghe sono controindicate in caso di ipertiroidismo e di tiroide di Hashimoto, perché contengono lo iodio che stimola la tiroide. Tra i sintomi dell'intolleranza allo iodio ci sono: palpitazioni, nervosismo, sensazione di pesantezza alla tiroide e sudorazione.