Il tofu è detto anche formaggio di soia, si ricava dalla soia fermentata ed è il prodotto della cagliatura del latte di soia. In pratica i fagioli di soia gialla vengono messi in ammollo e, dopo alcune ore, producono un liquido biancastro, una sorta di siero che poi viene unito al nigari, un residuo del sale che si ricava dell'acqua di mare. La forma finale del tofu è quella di un panetto simile a quella dei formaggi freschi. Il tofu però è un alimento completamente vegetale: non contiene lattosio, privo di colesterolo, ricco di proteine vegetalicontiene poco sale.

È adatto a chi segue una dieta vegetariana o vegana, a chi vuole eliminare per un po' le proteine animali, a chi vuole dimagrire, ai celiaci (non contiene glutine) e anche a chi soffre di colesterolo alto. È un alimento molto consumato nella cucina orientale, ha un nome giapponese ma è nato in Cina, e da anni è apprezzato anche nei Paesi occidentali. Per le sue proprietà nutrizionali, benefiche e curative il tofu è considerato da molti un elisir di giovinezza.

Proprietà alimentari e nutritive del tofu

Il tofu contiene proteine vegetali, minerali tra cui potassio, ferro e fosforo, e aminoacidi importanti  come lisina, cistina, metionina e triptofano. Contiene poche calorie, circa 76 per 100 grammi di prodotto, è ricco di vitamina A e tra le vitamine del gruppo B troviamo: B1, B2, B3 e B9 mentre mancano la vitamina B12 e la vitamina D.

Utile per chi soffre di colesterolo alto: il tofu è un alimento utile a prevenire l'ipercolesterolimia: è privo di colesterolo ed è ricco di grassi "buoni" Omega 3 e Omega 6, oltre a importanti aminoacidi come la lisina e la lecitina, che aiutano ad abbassare il colesterolo cattivo (LDL) fino al 40% e ad alzare quello buono (HDL), inoltre aiuta a ridurre anche i trigliceridi.

Un valido aiuto in menopausa: il tofu è adatto alle donne in menopausa perché contiene estrogeni utili ad eliminare i disturbi associati a questo periodo della vita di ogni donna, come le vampate di calore. Inoltre contiene calcio e isoflavoni che aiutano a rimineralizzare le ossa prevenendo l'osteoporosi.

Adatto a chi soffre di diabete: il tofu ha un basso indice glicemico è quindi adatto a chi soffre di picchi glicemici o di diabete.

Antiossidante: i flavonoidi contenuti nel tofu svolgono anche un'azione antiossidante: aiutano a contrastare gli effetti dannosi dei radicali liberi responsabili dell'invecchiamento proteggendo anche dal rischio di malattie cardiovascolari, dall‘arteriosclerosi e prevenendo i tumori di origine ormonale, come quello al seno e alla prostata.

Valori nutrizionali

Tofu, crudo – Quantità per 100 grammi – Calorie 76
Grassi 4,8 g
Acidi grassi saturi 0,7 g
Acidi grassi polinsaturi 2,7 g
Acidi grassi monoinsaturi 1,1 g
Colesterolo 0 mg
Sodio 7 mg
Potassio 121 mg
Carboidrati 1,9 g
Fibra alimentare 0,3 g
Proteina 8 g
Vitamina A 85 IU – Vitamina C 0,1 mg
Calcio 350 mg – Ferro 5,4 mg
Vitamina D 0 IU – Vitamina B6 0 mg
Vitamina B12 0 µg – Magnesio 30 mg

Come consumare il tofu

Il tofu non va mangiato crudo ma può essere cotto al vapore, alla piastra, saltato, al forno e, dato il suo sapore piuttosto insipido, è consigliabile cuocerlo con salse o spezie e abbinarlo ad altri alimenti, come le verdure. Una volta aperto va riposto in frigo all'interno di una ciotola d'acqua e deve essere consumato nell'arco di pochi giorni.

Un modo semplice e gustoso per preparare il tofu è cucinarlo alla piastra: mettere il panetto di formaggio di soia sulla piastra calda e fate cuocere due minuti per lato, dopo la cottura aggiungete qualche goccia di salsa di soia per aromatizzarlo e servite.

Controindicazioni

Il tofu è un alimento controindicato a chi è allergico alla soia e a chi soffre di intolleranze alimentari: in quest'ultimo caso si potrebbero verificare vomito e diarrea.

Il tofu è controindicato per chi assume farmaci per curare la tiroide, in quanto potrebbe ridurre l'assorbimento degli ormoni tiroidei nell'intestino.

Inoltre è bene ricordare che consumare esclusivamente tofu per integrare le proteine della carne potrebbe portare a carenze di minerali importanti come calcio, ferro, magnesio e zinco. È un alimento da mangiare due volte a settimana inserito in una dieta bilanciata.