Riciclato. È stata questa la parola chiave della notte del cinema più importante dell’anno, gli Oscar 2020. A una settimana di distanza dai Bafta, i British Academy Film Awards, che avevano invitato i presenti a essere sostenibili, sembra che l’attenzione all’ambiente non sia stata dimenticata. Impeccabile e statuaria l’attrice Elizabeth Banks, che a distanza di 16 anni ha deciso di indossare nuovamente l’abito rosso firmato Badgley Mischka, con cui aveva sfilato ai Vanity Fair Oscar Party del 2004. "È stupendo e si adatta… quindi perché non indossarlo di nuovo", ha commentato la star di Pitch Perfect sul suo profilo Instagram.

Then (2004) and Now (2020) #recycle #radvocacy

A post shared by Elizabeth Banks (@elizabethbanks) on

Di parola è stata Jane Fonda, che lo scorso ottobre, durante una protesta contro il cambiamento climatico a Capitol Hill (arrestata in quell’occasione insieme a un'altra ventina di persone che manifestavano in difesa del pianeta), aveva mostrato un cappotto rosso, l’ultimo capo di abbigliamento comprato nella sua vita.  Proprio con quello stesso capospalla, l’attrice, 82 anni, è salita sul palco del Dolby Theatre di Los Angeles per presentare il premio come Miglior Film, e indossando l’abito di Elie Saab Couture con cui aveva presenziato alla cerimonia di apertura del Festival di Cannes nel 2014. Ad arricchire il vestito con scollo a barca e gonna lunga, i gioielli di Pomellato, "l’unica azienda che utilizza oro raccolto eticamente e responsabilmente e diamanti sostenibili", come ha scritto l’icona di stile su Instagram.

Anche Joaquin Phoenix non è stato da meno. La star, che ha ricevuto il premio come Miglior Attore Protagonista per la sua straordinaria interpretazione di Joker, ha indossato un completo bespoke monopetto nero, con dettagli in gros-grain e papillon dello stesso colore della collezione Menswear di Stella McCartney, con cui aveva già solcato il red carpet dei Golden Globes. "Quest'uomo è un vincitore… indossa uno Stella personalizzato perché sceglie di prendere delle decisioni per il futuro del pianeta. Ha anche voluto indossare lo stesso smoking per l'intera stagione dei premi per ridurre gli sprechi», aveva twittato la stilista inglese lo scorso 6 gennaio".

Sono state tante altre le attrici che hanno deciso di sfruttare il tappeto più famoso per comunicare la loro idea di moda consapevole e attenta, come Kaitlyn Dever e Léa Seydoux, che hanno sfoggiato due abiti sostenibili e custom-made di Louis Vuitton. Proprio la Dever, per questa 92esima edizione degli Academy Awards, è stata scelta come ambasciatrice per il Red Carpet Green Dress, un'organizzazione globale per il cambiamento guidato dalle donne, che porta il design sostenibile nel settore della moda.

Margot Robbie sul red carpet degli Oscar 2020 con una abito vintage di Chanel
in foto: Margot Robbie sul red carpet degli Oscar 2020 con una abito vintage di Chanel

Di dettagli si parla per Saoirse Ronan, che ha ricevuto la nomination come Miglior Attrice Protagonista per Piccole Donne. L’attrice irlandese ha sfilato con un abito peplo di Gucci, con gonna moiré di raso lilla. Il corpetto nero è stato realizzato con tessuto riciclato del look indossato dalla 25enne ai BAFTA. Margot Robbie ha scelto, invece, uno Chanel vintage della collezione Haute Couture della primavera 1994, arricchito con un ciondolo ornato di perle e maniche separate. Agli Oscar tutto è concesso, nuovo o vecchio, ma a patto che sia indimenticabile (e sostenibile).