Adele ha sconvolto tutti con la foto del suo compleanno in quarantena, nella quale è apparsa visibilmente dimagrita. Già nei mesi scorsi aveva messo in mostra la sua incredibile trasformazione, rivelando di aver perso circa 30 kg con la Sirt Diet, ma ora, essendo apparsa ancora più magra, ha destato non poche preoccupazioni tra i followers. In tanti si sono scagliati contro di lei per aver "tradito se stessa", adeguandosi agli standard di bellezza imposti dalla società, alcuni l'hanno addirittura accusata di promuovere l'anoressia. In poche ore è diventata vittima di un fenomeno tristemente sempre più diffuso, il body shaming.

Il post dell'ex allenatore di Adele

Per ora ha preferito non intervenire, così da non alimentare le polemiche, ma ad averla difesa pubblicamente è stato il suo ex personal trainer Pete Geracimo, che in un lungo post condiviso su Instagram ha chiarito le idee ai malpensanti. Le sue parole sono state:

È scoraggiante leggere commenti negativi di chi mette in discussione la genuinità della sua incredibile perdita di peso. Quando io e Adele abbiamo cominciato il nostro viaggio insieme, non si trattava di farla diventare magrissima ma di metterla in salute, soprattutto dopo la gravidanza e dopo l'intervento chirurgico. Quando è uscito l'album 25 ed è stato annunciato il tour, dovevamo prepararci per un programma estenuante di 13 mesi. A quel punto, si è data all'allenamento e ha fatto scelte alimentari migliori. Di conseguenza, ha perso molti chili e la gente se ne è accorta.

As Adele’s former London-based personal trainer, it’s disheartening to read negative commentary and fat-phobic accusations questioning the genuineness of her amazing weight loss. In my personal experience of working with her through many highs and lows, she always marched to the beat of her own drum on her own terms. She never undermined her God-given talent in any way. She let her incredible voice do the talking, or should I say singing! She never once pretended to be something that she wasn’t. What you saw was what you got. And we all LOVED it! When Adele and I started our journey together, it was never about getting super skinny. It was about getting her healthy. Especially post pregnancy and post surgery. When 25 dropped and the tour announced, we had to get ready for a 13 month gruelling schedule. In that time, she warmed to training and made better food choices. As a result, she lost considerable weight and people took notice. Her body transformation was splashed across every media outlet. The attention it generated was mind-blowing. Since she moved to LA, it’s been well documented that she underwent some tough personal changes. It’s only natural that with change comes a new sense of self and wanting to be your best possible version. She embraced better eating habits and committed to her fitness and “is sweating”! I could not be prouder or happier for her! This metamorphosis is not for album sales, publicity or to be a role model. She is doing it for herself and for Angelo. My hope is that people appreciate the hard work that Adele has done to improve herself for the benefit to her and her family only. She did not lose the weight to make others feel bad about themselves. This personal transformation has nothing to do with me or you. It’s about Adele and how she wants to live her life. She has not changed from the Adele we grew up with and have loved. There is just a little less of her to go around. #adele #fabulous #strong #songbird #transformation #powerful #voice #love #rumorhasit #pt

A post shared by Pete Geracimo (@petegeracimo) on

Adele: il divorzio non c'entra con il dimagrimento

Da poco più di un anno Adele ha divorziato da Simon Konecki, dal quale ha avuto il figlio Angelo, e in molti hanno temuto che la perdita di peso fosse legata proprio a quell'evento traumatico. Così facendo, hanno insinuato che la cantante nascondesse dei possibili problemi di salute che hanno provocato il dimagrimento. A tal proposito l'allenatore ha continuato a spiegare:

Da quando si è trasferita a Los Angeles, è stato ben documentato che ha subito alcuni cambiamenti personali difficili. È naturale che con il cambiamento arrivi un nuovo senso di sé e la voglia di essere la propria versione migliore. Ha seguito della abitudini alimentari corrette e si è impegnata per la raggiungere la sua attuale forma fisica. Questa metamorfosi non è legata alla vendita di album, alla pubblicità o al desiderio di essere una modella, lo sta facendo per se stessa e per il figlio.

La speranza di Pete? Che le polemiche sul peso non oscurino il talento di Adele. Si tratta di una donna "normale" che ha provato a cambiare in meglio per se stessa e per la famiglia e nessuno dovrebbe sentirsi in diritto di giudicare una scelta simile, riguarda solo la cantante e il modo in cui vuole vivere la sua vita.