Le erbe aromatiche e officinali sono sempre più utilizzate in cucina, non solo per donare sapore alle nostre pietanze, ma anche per usufruire delle loro proprietà benefiche per la salute. Oltre a rendere aromatici i nostri piatti possono essere utili per abbassare il colesterolo cattivo, svolgono un'azione antiossidante e antinfiammatoria, favoriscono la digestione e non solo. Scopriamo allora quali sono le erbe benefiche da utilizzare in cucina per il nostro benessere.

Cosa sono le erbe aromatiche

Le erbe aromatiche sono ottime da utilizzare in cucina per il loro odore gradevole e per la ricchezza di oli essenziali che donano alle pietanze un sapore unico, ideale per esaltare il gusto delle nostre ricette. Il loro odore può essere diffuso a tutta la pianta oppure concentrarsi in determinate parti come foglie, semi, radici ecc… Queste erbe si possono utilizzare sia fresche che essiccate per esaltare il sapore di carne, pesce o verdure e possono, in alcuni casi, sostituire il sale, donando aroma e gusto in modo sano.

Le erbe benefiche da utilizzare in cucina per il nostro benessere

Oltre ad aromatizzare i nostri piatti, rendendoli più gustosi, le erbe aromatiche possono essere davvero benefiche per la nostra salute grazie ai principi attivi che le compongono e che possono proteggerci dalle malattie aiutandoci a vivere meglio.

1. Origano potente antiossidante

L'origano si utilizza essiccato con le sue inconfondibili foglie tritate per insaporire pesce, pizza, carni e verdure. Si tratta di un'erba aromatica ricca di antiossidanti che aiutano a combattere l'azione dannosa dei radicali liberi. Aiuta a prevenire la degenerazione cellulare, previene il cancro e le malattie cardiache, inoltre svolge un'azione antinfiammatoria, oltre a prevenire infezioni batteriche e funghi.

2. Rosmarino per ridurre gli agenti cancerogeni

Il rosmarino viene utilizzato in cucina soprattutto per aromatizzare la carne e può essere utilizzato sia fresco che secco anche per donare sapore a pesce e verdure. Questa erba benefica aiuterebbe a ridurre gli agenti cancerogeni che si possono sviluppare durante la cottura della carne ad alte temperature. In particolare sarebbero due antiossidanti presenti nella pianta ad evere questa capacità. Per ottenere dal rosmarino il massimo beneficio per la salute, l'ideale è utilizzarlo per la marinatura delle carni insieme ad altre erbe e spezie. Utilizzato come decotto il rosmarino purifica il fegato e aiuta la digestione.

3. Basilico e basilico sacro antinfiammatorio naturale

Tra le erbe aromatiche il basilico è tra le più utilizzate in cucina per esaltare il gusto del pomodoro, per la preparazione del pesto e può essere utilzzato sia fresco che essiccato. Contiene molto potassio, aiutando a mantenere il corpo ben idratato, inoltre favorisce la digestione e stimola l'appetito. Anche il basilico sacro o tulsi, può essere utilizzato come il basilico classico: ha infatti quasi lo stesso sapore, anche se appartiene alla famiglia della menta. Oltre ad insaporite le pietanze è un potente antinfiammatorio naturale ed fonte di vitamina K.

4. Cardo mariano protegge il fegato

Il cardo mariano viene utilizzato in cucina in aggiunta alle insalate, ma puà essere consumato anche come un tè, mettendo le foglie a macerare. Ha proprietà epatoprotettrici, protegge quindi dalle malattie del fegato, inoltre aiuta il corpo a disintossicarsi dalle sostante chimiche dannose per l'organismo: medicinali, metalli pesanti ecc…, oltre a svolgere un'azione antinfiammatoria.

5. Coriandolo aiuta a favorire la digestione

Il coriandolo è una pianta aromatica dal sapore deciso e un po' piccante utilizzato soprattutto nella cucina messicana per condire i tacos e insaporire diverse pietanze come fagioli, riso, legumi, carni e pesce. Favorisce la digestione, aiuta ad eliminare i metalli pesanti dall'organismo come alluminio e mercurio. Inoltre il coriandolo è ricco di antiossisanti, vitamine e sali minerali come manganese e ferro.

6. Menta piperita e menta per abbassare il colesterolo cattivo e donare energia

La menta viene utilizzata per aromatizzare cibi e bevande, svolge un'azione diuretica e rinfrescante e dona energia grazie al suo inebriante profumo. La menta ha anche proprietà rilassanti, calmanti e antispasmodiche benefiche per chi soffre di colon irritabile e coleciste. La menta piperita, invece, contribuisce ad abbassare il colesterolo cattivo, protegge il fegato e aiuta a combattere nausea, problemi digestivi.

7. Salvia aiuta a migliorare la memoria

La salvia è ottima in cucina per aromatizzare carni di pollo e tacchino, e può essere utilizzata sia fresca che essiccata anche per insaporire primi piatti, pesce e torte salate. La salvia aiuta a migliorare la memoria ed è molto utile a chi soffre di Alzheimer. Ha anche proprietà antinfiammatorie espettoranti, digestive ed è ottima per ridurre dolori mestruali, per prevenire i sintomi della menopausa.

8. Timo per rinforzare il sistema immunitario

Il timo viene utilizzato per condire legumi, zuppe, minestre, donando alle pietanza un gradevole sapore di limone. Questa erba è benefica per il nostro organismo in quanto aiuta a rinforzare il sistema immunitario, aiutando a prevenire raffreddore e malanni di stagione. Utilizzato come condimento per i legumi facilita la digestione e previene i gonfiori addominali causati spesso dal consumo di fagioli, ceci o lenticchie.