Il matrimonio di solito viene considerato una scelta meravigliosa poiché dà la possibilità di cominciare una nuova vita accanto al partner di cui si è innamorati alla follia. Se un tempo le unioni duravano per tutta la vita, oggi i tempi sono cambiati e sono sempre di più le persone che arrivano al divorzio pochissimi anni dopo il lieto evento. Anche se ci si fanno mille domande prima di arrivare all’altare, per qualche motivo le cose non vanno bene e lasciarsi sembra essere l’unica soluzione per essere nuovamente felici. Ecco 5 motivi per cui i matrimoni oggi non riescono a funzionare.

1. Si parla poco – Negli ultimi tempi, con l’esplosione dei social network e di Whatsapp le persone parlano pochissimo. Si scopre cosa fa il partner guardando i tag e le foto su Facebook e, nella maggior parte di casi, si preferisce scambiarsi dei messaggi brevi piuttosto che telefonarsi. La cosa però è capace di uccidere un rapporto d’amore, dato che non esiste più l’idea di ritrovarsi la sera per raccontarsi le proprie giornate.

2. Tradire è più semplice – Il tradimento non è solo l’atto sessuale in sé, ci si può concedere anche una scappatella “platonica” che ugualmente non fa bene al rapporto di coppia. Restare a parlare con una persona diversa dal partner per nottate intere sulle chat è una cosa molto comune che stimola la curiosità delle persone sposate. Queste ultime, forse poco convinte della loro scelta, non riescono a fare a meno di pensare a come evadere dalla routine, anche solo con delle conversazioni.

3. Si hanno più problemi economici – E’ inutile prendersi in giro, l’amore non basta per far funzionare un matrimonio. In periodi di crisi come questo è molto difficile che i ragazzi che convolano a nozze abbiano una certa stabilità economica e finiscono per pagarne le conseguenze dopo il matrimonio, quando non si riescono a pagare affitto e bollette. La pressione e lo stress creano poi momenti di tensione all’interno della coppia, che si sfascia molto più facilmente rispetto al passato.

4. Fare nuove conoscenze è molto facile – Oggi basta un clic per “fare amicizia” con nuove persone e per trovare qualcuno con cui condividere gli stessi interessi e le stesse passioni. Quando si instaurano rapporti di confidenza e complicità con persone diverse dal partner, anche solo virtualmente, ci si chiede se il matrimonio sia stata una scelta giusta.

5. Non si accettano compromessi – Fin da piccole, le nuove generazioni sono state abituate ad essere indipendenti ed emancipate. Proprio per questo la maggior parte delle persone tendono ad essere più individualiste e a non voler accettare alcun tipo di compromesso, neppure in coppia dopo il matrimonio. Il risultato? Non ci si viene incontro e si preferisce tornare a stare soli piuttosto che condividere la propria vita con un altro.