Non è una novità che quando si è sotto stress anche il proprio corpo reagisce in modo insolito. Gengive sanguinanti, macchie bianche sulle unghie e labbra screpolate sono alcuni dei sintomi più comuni provocati dalle preoccupazioni. Lo stress elimina dal corpo le sostanze nutritive poiché il nostro intero sistema lavora più velocemente e consuma più energia. Alcuni sintomi possono essere associati alla carenze di vitamine o di minerali ed è per questo che si dovrebbe seguire un’alimentazione specifica per dare una nuova carica al proprio corpo. Scopriamo i 7 segnali per capire che siamo davvero al limite dello stress.

Tagli al lato della bocca – A causarli è la necessità di vitamina B6, importante per la salute del sistema nervoso e necessaria per ottenere energia dai carboidrati, dai grassi e dalle proteine ​​che mangiamo. Inoltre questa vitamina regola anche la produzione di serotonina e dopamina, gli ormoni che controllano l’umore e il sonno.

Dolore alla mascella – Quando manca la vitamina B e B5 si comincia a sentire un dolore del genere poiché si tende a digrignare i denti senza rendersene conto. Queste sostanze vengono infatti definite “anti-stress” e contribuiscono alla produzione di ormoni surrenali, colesterolo e anticorpi immuni.

Macchie bianche sulle unghie – Anche se solitamente si dice che le macchie bianche sulle unghie siano provocate da una carenza di calcio, in realtà si tratta di una perdita di minerali e di zinco, causata dallo stress. Lo zinco è molto importante poiché controlla il sistema immunitario e la produzione di ormoni.

Alternanza di stitichezza e diarrea – A causarla è la mancanza di magnesio, che dovrebbe essere assunto in grandi quantità quando ci si trova sotto stress. I muscoli dell’apparato digerente in queste occasioni si contraggono e manifestano delle difficoltà digestive, come la costipazione o la diarrea.

Sanguinamento delle gengive – Quando non si riesce a superare un periodo di stress può capitare che comincino a sanguinare le gengive quando ci si lava i denti. La causa? Il corpo necessita di vitamina C, un antiossidante essenziale per ridurre le preoccupazioni e soprattutto per tenere sotto controllo i tessuti e le emorragie.

Brufoli su braccia e cosce – Quando nascono dei brufoli sulle braccia o sulle cosce è segno di carenza di vitamina E, un antiossidante liposolubile che protegge le aree grasse del corpo, necessario anche per tenere sotto controllo la fertilità.  Brufoli del genere mostrano una crescita anomala della pelle chiamata cheratosi follicolare. La vitamina E migliora la circolazione, la normale coagulazione del sangue, la cura delle cicatrici, la pressione sanguigna e la produzione di spermatozoi.

Mal di gola e tosse frequente – Quando viene a mancare la vitamina A, possiamo avere dei sintomi del genere. Questo elemento nutritivo è essenziale per curare le infezioni alle mucose che rivestono l'apparato respiratorio, gastrointestinale e urinario. Lo stress può causare raffreddori, mal di gola e tosse proprio perché abbassa i livelli di vitamina A.