L'ananas (o ananasso) è un frutto tropicale della famiglia delle Bromeliaceae, originario del Sud America. La sua scorza è dura e coriacea, l'interno è giallo, succoso, compatto al centro e più fibroso intorno. In cima ha un grosso ciuffo di colore verde, il gambo, è ricco di bromelina, una sostanza vegetale che ha la peculiarità di ridurre le proteine in aminoacidi, inoltre ha proprietà digestive, antinfiammatorie ed è utile per il trattamento della cellulite. L'ananas è da sempre inserita tra i principali frutti brucia grassi proprio grazie alla bromelina che dona a questo frutto effetti diuretici oltre ad accelerare il metabolismo. L

‘ananas è ricca di vitamina A e C, la prima apporta benefici alla vista mentre, la vitamina C, oltre ad avere potere antiossidante, aiuta anche a rinforzare il sistema immunitario proteggendoci da influenza e raffreddore. Inoltre, l'ananas è ricca di sali minerali e, il suo basso contenuto calorico, circa 50 kcal per 100 gr, lo rende un frutto ideale da inserire all'interno di diete ipocaloriche. Ma scopriamo tutte le proprietà di questo benefico frutto tropicale.

SOMMARIO

Proprietà e benefici dell'ananas
Valori nutrizionali
Controindicazioni
Ananas: come sceglierlo, come consumarlo e usi in cucina

Proprietà e benefici dell'ananas.

Vediamo nello specifico quali sono le proprietà benefiche e terapeutiche dell'ananas dovute principalmente alla bromelina che riesce a conferire a questo frutto tantissime proprietà importanti per la nostra salute.

Antinfiammatorio naturale: l'ananas è indicato nel trattamento dei processi infiammatori grazie alla bromelina che funge da vero e proprio antinfiammatorio naturale garantendo anche protezione allo stomaco. È un frutto che aiuta a combattere infiammazioni quali: cistite gastrite, emorroidi e infiammazioni del colon. Il suo potere antinfiammatorio è utile anche in caso di edema, ematomi, cellulite, traumi muscolari.

Diuretico e anticellulite: l'ananas è composta principalmente di acqua, circa il 90%, inoltre i suoi acidi organici lo rendono un frutto dall'alto potere diuretico. Contrasta quindi la ritenzione idrica aiutando anche a prevenire e combattere la cellulite grazie alla sua azione drenante.

Adatto a chi soffre di diabete: è un frutto che contiene pochi zuccheri e pochi carboidrati, riesce a tenere sotto controllo la glicemia. Mangiare anche 100 gr al giorno ananas fresco può essere una buona abitudine per contrastare il diabete.

Abbassa il colesterolo e favorisce il transito intestinale: grazie all'alto contenuto di fibre è un valido aiuto in caso di stipsi. Inoltre, le fibre, tengono sotto controllo i livelli di colesterolo cattivo nel sangue perché ne riducono l'assorbimento.

Benefico per la pelle: la nostra pelle potrà trarre beneficio sia dal consumo del frutto fresco, mangiandone almeno due o tre fette al giorno, ma anche utilizzando l'ananas direttamente sul viso. Per avere la pelle luminosa e liscia frullate insieme 50 grammi di ananas e 50 grammi di mandorle, applicando il composto sul viso come una normale maschera. Lasciate agire 15 minuti prima di risciacquare. Chi ha la pelle grassa può utilizzare direttamente il succo dell'ananas da tamponare sul viso così da ridurre l'eccesso di sebo. Inoltre ha anche un'altra importante proprietà cosmetica che è quella di ritardare la formazione delle rughe.

Proprietà afrodisiache: l'ananas migliora le performance sessuali migliorando il sapore dello sperma dell'uomo.

Brucia grassi: l'ananas non brucia direttamente i grassi ma grazie a un enzima, la bromelina, favorisce la digestione delle proteine bruciando velocemente i grassi.

Valori nutrizionali.

Ananas – Quantità per 100 grammi – Calorie 50
Grassi 0,1 g
Acidi grassi saturi 0 g
Acidi grassi polinsaturi 0 g
Acidi grassi monoinsaturi 0 g
Colesterolo 0 mg
Sodio 1 mg
Potassio 109 mg
Carboidrati 13 g
Fibra alimentare 1,4 g
Zucchero 10 g
Proteina 0,5 g
Vitamina A 58 IU – Vitamina C 47,8 mg
Calcio 13 mg – Ferro 0,3 mg
Vitamina D 0 IU – Vitamina B6 0,1 mg
Vitamina B12 0 µg – Magnesio 12 mg

Controindicazioni.

Il consumo di ananas deve essere evitato da chi assume farmaci anticoagulanti. È meglio evitarne il consumo in gravidanza perché l'ananas potrebbe indurre le contrazioni soprattutto a causa della bromelina. È sconsigliato mangiare questo frutto anche in fase di allattamento perché potrebbe provocare allergie al neonato.

Ananas: come sceglierlo, come consumarlo e usi in cucina.

Quando si acquista l'ananas bisogna assicurarsi che il frutto sia maturo al punto giusto, quindi evitate quei frutti che hanno la parte esterna verdastra perché sono troppo acerbi ma anche quelli con la buccia marrone scuro perché troppo maturi. Le foglie devono essere di un bel verde brillante, non ci devono essere ammaccature e il suo profumo deve essere intenso. Va poi tenuto a temperatura ambiente e consumato entro dieci giorni. In frigo non può stare più di due giorni. Ma come e quando è meglio mangiare l'ananas? Per mantenere intatti tutti i principi nutrizionali dell'ananas, il consiglio è quello di mangiare il frutto fresco, meglio se al mattino o nel pomeriggio come spuntino. Mangiata dopo i pasti, l'ananas può favorire il processo di digestione. Di solito quindi l'ananas viene mangiata fresca a fette, o all'interno di una macedonia, o viene consumata sotto forma di succo. Viene però utilizzata anche in abbinamento a carne, soprattutto di maiale, pesce, soprattutto in abbinamento a tonno o pesce spada, ma anche con i gamberi.