La zucca appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee, insieme ad angurie, meloni, zucchine e cetrioli. Il termine zucca deriva da cocutia (testa). È una pianta originaria dell'America Centrale, i semi più antichi furono ritrovati in Messico e risalgono al 7000-6000 a.C. Nel Nord America era l'alimento principale degli indiani e, insieme alla patata e al pomodoro, è stato uno dei primi ortaggi ad essere esportato dopo la scoperta dell'America. In Italia viene coltivata principalmente nelle province di Mantova e Cremona. Ecco tutte le proprietà della zucca, come consumarla e le controindicazioni.

Proprietà e benefici della zucca

Al suo interno sono presenti fibre, vitamine e sali minerali come calcio, fosforo e zinco. Questo ortaggio è caratterizzato dal basso contenuto di grassi e di zuccheri infatti ha solamente 26 calorie per 100 grammi di prodotto ed è quindi un ottimo alimento anche per chi sta seguendo una dieta per perdere peso ed è consigliata anche per i diabetici. Sono tantissimi però i benefici e le proprietà curative della zucca. Aiuta il cuore e previene i tumori: grazie all'Omega 3, il grasso amico del cuore, è in grado di ridurre il colesterolo, abbassare la pressione sanguigna, prevenire malattie cardiovascolari e di tenere sotto controllo la tachicardia, ma non solo: gli antiossidanti fanno sì che sia un ottimo alimento per prevenire i tumori. Ideale per chi fa sport: la gran quantità di potassio contenuta nella zucca ne fa un alimento ideale per chi pratica sport perché aiuta la muscolatura a funzionare meglio. Alleata di bellezza: le donne che stanno cercando un rimedio naturale per combattere la cellulite dovrebbero consumarla almeno 2 o 3 volte alla settimana perché essendo ricca di acqua e di potassio contrasta la ritenzione idrica. Gli antiossidanti poi, hanno un'azione anti age e sono quindi indispensabili per combattere l'invecchiamento cutaneo. La zucca può anche aiutare in caso di unghie e capelli fragili: il beta carotene stimola la loro crescita rendendoli più forti.

Proprietà lassative: le fibre contenute nella zucca aiutano in caso di stipsi ma anche disfunzioni dell'apparato gastro intestinale. La polpa della zucca ha proprietà lenitive e aiuta in caso di pelle irritata e infiammata. Diuretica: polpa e succo di zucca vengono spesso utilizzati come diuretici naturali. I medici consigliano di bere un bicchiere di succo al mattino a digiuno. Proprietà calmanti: il tripofano contenuto nella zucca aiuta la produzione di serotonina migliorando il sonno e apportando benefici all'umore. È indicata in caso di ansia, stress e insonnia. Antitumorale: sia il betacarotene che il licopene, contenuti nella zucca, aiutano a prevenire l'insorgenza di tumori , in particolare quelli della prostata, dei polmoni e dello stomaco. Fa bene agli occhi: grazie ai carotenoidi aiuta a prevenire malattie degli occhi come la degenerazione maculare e la cataratta.

Come consumare e conservare la zucca: usi in cucina

La polpa della zucca può essere utilizzata per tanti impieghi infatti, dopo averla privata della scorza, può essere consumata cruda, per mantenere intatto il contunuto di vitamine, oppure può essere cotta al vapore o bollita per la preparazione di minestre e zuppe. In alternativa può essere tagliata a cubetti e cotta in padella aggiungendo olio extravergine di oliva, sale e pepe. Un altro metodo di cottura è al forno: dopo averla tagliata a metà e liberata dei semi, può essere tagliata a spicchi e cotta direttamente nel forno. Ma la zucca, lessata e schiacciata, può essere utilizzata anche come ingrediente per torte, la famosa torta di zucca, oltre alla preparazione di dolcetti e di un ottimo pane casereccio. La zucca è ottima anche in abbinamento ai risotti. Per la conservazione: la zucca ancora fresca e non cotta, può essere conservata in frigo per 2 o 3 giorni, avvolta nella pellicola trasparente. Se volete congelarla, prima di metterla nel freezer, dovere sbollentarla per pochi minuti, e conservarla negli appositi sacchetti senza la buccia.

Una volta aperta la zucca potete utilizzare i suoi semi: potrete infatti sciacquarli, asciugarli e lasciarli essiccare all'aria aperta, così da conservarli nei sacchetti di carta e seminarli in primavera. I semi della zucca possono essere anche tostati in forno a 180° per circa 20 minuti e consumati per una sano spuntino oppure utilizzati come condimento.

Controindicazioni

La zucca non ha particolari controindicazioni se non riferite ad allergie specifiche verso l'ortaggio. I suoi semi, hanno un alto contenuto calorico, quindi è meglio non abusarne.