I tempi sono cambiati e con loro anche le abitudini giovanili in fatto d'amore. I rapporti sono sempre più "usa e getta" e si cambia partner con una facilità estrema, consapevoli del fatto che non è difficile trovare qualcuno di nuovo disposto a intraprendere una relazione di solo sesso. Tra social, app di appuntamenti e mille altri stratagemmi per conoscere "virtualmente" persone interessanti, la generazione dei Millenials ormai fa praticamente tutto attraverso lo smartphone, anche mettere fine a una storia. Se fino a qualche tempo fa lo si faceva attraverso il ghosting, ovvero l'abitudine di "scomparire" da un giorno all'altro, oggi va di moda l'orbiting. In cosa consiste? Nel non rispondere ai messaggi ma nel lasciare alcuni like sul profilo social.

Cos'è l'orbiting?

A chi non è mai capitato di avere una relazione con qualcuno e di essere stato scaricato da un giorno all'altro senza un confronto diretto? Fino a qualche tempo fa andava di moda un fenomeno molto particolare chiamato ghosting, consisteva nello scomparire nel nulla invece di affrontare faccia a faccia il partner, spiegando le ragioni per cui quella storia non poteva andare avanti. Non a caso il termine deriva da "ghost", in inglese fantasma, visto che si fanno letteralmente perdere le proprie tracce. Oggi invece sono sempre di più quelli che mettono in atto l'orbiting, una sorta di evoluzione del ghosting. Il motivo? Si continua a non parlare con l'altro, spesso visualizzando e non rispondendo ai messaggi, l'unica differenza consiste nel fatto che si lasciano dei like o si visualizzano le storie sui profili social, lanciando così dei segnali ambigui e contrastanti. La parola "orbiting", infatti, significa "orbitare", e fa riferimento all'abitudine di lasciare il partner ma continuare a tenerlo nella "propria orbita".

Perché l'orbiting è tanto popolare?

Negli ultimi tempi sono moltissime le persone che "orbitano", cioè che mantengono un contatto social con le loro conquiste attraverso i like, senza però rispondere ai messaggi. Il motivo per cui un atteggiamento simile è diventato tanto popolare è molto semplice: i ragazzi vogliono mantenere aperte le loro relazioni senza arrivare a una rottura definitiva. In questo modo, ci si potrà continuare a salutare senza imbarazzi, non pensandoci su due volte a richiamare l'altro quando si avrà voglia di condividere un po' di tempo con lui. Certo, alcune persone non si chiedono neppure quali possano essere le conseguenze delle proprie azioni, ma il più delle volte l'orbiting viene inteso come un modo per "tenere in caldo" una persona con cui non si vuole oltrepassare un certo limite quando si parla d'amore. A quanto pare, dunque, i social media hanno lanciato delle nuove "mode" nelle relazioni. Offrendo uno sguardo voyeristico nella vita degli altri, permettono di evitare rotture drastiche ddd estreme. Non sarebbe, però, il caso di cominciare ad assumersi le proprie responsabilità, trovando il coraggio di lasciare qualcuno “alla vecchia maniera", ovvero faccia a faccia, evitando inutili fraintendimenti?