Claire Wineland ha 17 anni ma non è una ragazza normale come le sue coetanee: è nata con la fibrosi cistica, una malattia che provoca un'eccessiva secrezione di muco che si deposita nei polmoni. Nonostante la malattia però, la giovane non si è fatta abbattere e ha trovato la forza per andare avanti grazie ai social dove condivide la sua esperienza e video comici, ma non solo.

La giovane infatti combatte la malattia con una forza inesorabile e sul suo profilo Facebook scrive che «Il mio obiettivo è abbattere le barriere che la gente tende a costruire con chi vive una malattia». E così la giovane Claire ha cominciato a pubblicare video divertenti dove sdrammatizza la sua malattia e i tantissimi ricoveri in ospedale che ha dovuto subire fin dalla sua nascita: «Servizio in camera 24 ore su 24, niente scuola, snack illimitati, la tv via cavo, il WiFi». Nonostante questi momenti felici Claire ha vissuto davvero tanti momenti difficili: ha subito decine di interventi e nel 2010 ha rischiato la morte. Dopo un'operazione chirurgica infatti, la giovane è diventata settica e per due settimane i suoi genitori e amici non hanno fatto altro che pregare.

Un trattamento che prima di allora non aveva salvato nessuna vita ha permesso a Claire di risvegliarsi dal coma e da quel momento la ragazza ha ripreso le forze e in lei si è innescata la voglia di condividere la sua esperienza con altri bimbi colpiti dalla sua stessa malattia. Durante le due settimane più difficili di Claire, su Facebook è persino nata una pagina di supporto che è attiva tutt'oggi e che ha fatto nascere persino una fondazione di raccolta fondi per dare il supporto che lei e la sua famiglia hanno ricevuto anche ad altri bambini. Claire è così diventata una portavoce e un modello di ispirazione per tantissime persone.