Ogni essere umano ha in media 12 nei sul suo corpo, ma esistono persone che ne hanno addirittura centinaia. A seconda di dove si trovano possono essere simbolo di sensualità: negli anni'50 per esempio, si tendeva addirittura a disegnarli sul viso per aumentare lo charme di una donna. Ma conosci davvero tutti i dettagli sui nei?

Non è il caso di allarmarsi per ogni neo che si ha sulla pelle: nella maggior parte dei casi infatti, si tratta di lesioni benigne, ma è importante rivolgersi a un dermatologo per una mappatura dei nei in modo da tenerli sotto controllo. Quando si va al mare o ci si espone al sole attraverso lampade solari o anche semplicemente sotto il sole di città, è importante proteggerli con uno stick dalla protezione alta, in modo da schermarli dai possibili danni causati dai raggi del sole. Ci sono però alcuni fattori da tenere sotto controllo per capire se i nei sono anomali: la forma è una delle principali caratteristiche a cui fare attenzione. Un neo sospetto infatti, presenta delle irregolarità ed è spesso asimmetrico, ma può cambiare anche nei bordi e nella colorazione.

Può capitare infatti che un neo si presenti con colori differenti uno accanto all'altro, con alcune parti più chiare e altre invece più scuri. In questi casi è importante rivolgersi a un dermatologo per valutare lo stato del neo. Attenzione anche alle dimensioni: quando superano i 6mm di diametro potrebbero essere pericolosi. I nei possono subire delle trasformazioni nel corso della vita, ed è proprio per questo motivo che bisogna tenerli sotto controllo: il metodo più semplice è quello di ricorrere alle prime lettere dell'alfabeto, ABCDE. A sta per asimmetria, per controllare la forma del neo, B sta per bordo, C per colore, D sta per dimensioni, mentre E indica evoluzione.