Trussardi è una delle Maison di moda italiane più amate e apprezzate al mondo e nelle prossime ore potrebbe diventare protagonista di alcuni cambiamenti. In settimana, infatti, dovrebbe chiudere un accordo per l'ingresso del fondo QuattroR in azienda. Era già stata siglata un'intesa a dicembre ma solo tra qualche giorno potrebbe arrivare a conclusione, grazie al via libera definitivo da parte delle banche creditrici.

L'intesa tra Trussardi e il fondo QuattroR

Tra qualche giorno Trussardi potrebbe chiudere l'accordo per l'ingresso in società con una quota di controllo di QuattroR, il fondo specializzato in ristrutturazioni aziendali. L'intesa era stata siglata a dicembre ma le banche creditrici non avevano dato il via libera definitivo e vincolante, visto che Trussardi avrebbe avuto un esposto da 62,5 milioni di euro e un finanziamento da 51,5 milioni di euro sottoscritto da Bnl, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Ubi Banca, Banco Bpm, Mps. L'operazione, però, dovrebbe concludersi entro la metà della prossima settimana o, in caso di intoppi, per la metà di febbraio, almeno secondo alcune fonti finanziarie vicine all’operazione e secondo quanto riportato dal sito MF Fashion. Per il momento, però, né il fondo, né la casa di moda di lusso hanno rilasciato commenti sulla questione. Secondo il precedente contratto, QuattroR dovrebbe partecipare con il 70-80%, immettendo risorse per circa 50 milioni. Il resto rimarrebbe a Tomaso Trussardi, l'AD del brand, e alla madre Marialuisa Trussardi Gavazzeni, mentre Gaia Trussardi dovrebbe uscire dall'azienda. Dopo il riassetto azionario, la prima cosa che il fondo intende fare quando entrerà in azienda sarà la ricerca di un nuovo CEO, per poi arrivare a una cessione intorno al 2022.