Il torcicollo è un disturbo che può limitare le nostre attività quotidiane. Si tratta di uno spasmo dei muscoli del collo e può essere un caso isolato, dovuto a colpi d'aria improvvisi, postura scorretta, oppure diventare cronico, in caso, ad esempio di osteoartrite cervicale. Quando i muscoli del collo si contraggono, il flusso di sangue verso di essi si riduce, causando un fastidioso dolore: il problema si caratterizza con la difficoltà a ruotare la testa sia sull'asse orizzontale che su quello verticale. La prima cosa da fare quando si presenta questo fastidioso dolore al collo è capirne la causa, fisica o emotiva, per agire in modo mirato. Di solito il torcicollo dura non più di 4-5 giorni, esistono però una serie di rimedi immediati ed efficaci che possiamo utilizzare, inoltre è possibile prevenire il torcicollo seguendo dei semplici consigli.

Torcicollo: chi è più a rischio e quali sono le cause

Sono due i principali muscoli a essere colpiti dal torcicollo: lo sterno-cleido-mastoideo, che lega tra loro sterno, clavicola e la mastoide, che si trova sotto l'orecchio, e il trapezio, che unisce la nuca alle ossa della schiena. Le persone più a rischio torcicollo sono le persone che hanno subito un trauma al collo, il classico "colpo di frusta", chi soffre di problemi alla cervicali e/o trapezoidali, chi soffre di artrosi cervicale e le donne in menopausa.

Tra le principali cause del torcicollo ci sono sicuramente i colpi d'aria improvvisi che possono verificarsi quando ci posizioniamo in prossimità di condizionatori o ventilatori, quando si guida con il finestrino abbassato, e in tutte quelle situazioni che ci espongono a correnti di aria fredda. Il dolore al collo può essere causato anche da una postura scorretta: quando ci si trova alla scrivania, oppure al volante, o quando si piega la testa per mantenere il cellulare tra spalla e orecchio. Anche le posizioni scomode, soprattutto quelle che assumiamo durante un riposino o durante la notte, possono causare il torcicollo: ad esempio il cuscino troppo alto o troppo rigido. Anche sollevare oggetti pesanti può causare il mal di collo, soprattutto se li alziamo all'improvviso o quanto dobbiamo trasportarli per un lungo tragitto: può capitare anche con la borsa pesante della spesa o con una valigia. Ci sono poi i traumi e le tensioni che possono interessare testa o spalla influendo sul collo: strappi muscolari, cadute, incidenti stradali. Il torcicollo può essere però causato anche da tensione fisica, muscolare ed emotiva, magari legata a momenti di stress.

I rimedi immediati ed efficaci contro il mal di collo

Per alleviare subito il torcicollo ci sono alcuni rimedi immediati ed efficaci che possiamo provare. Gli impacchi freddi sono l'ideale quando il torcicollo è causato da un'infiammazione: l'applicazione del ghiaccio sulla zona interessata aiuta a ridurre l'infiammazione. Gli impacchi caldi sono invece il rimedio ideale in caso di contratture muscolari, in quanto aiutano a sciogliere la tensione. Anche un semplice bagno caldo può dare sollievo al collo dolorante: scegliere la terapia del freddo o del caldo, dipende quindi dalla causa, per questo è importante consultare il medico. Se l'origine del mal di collo sono le contratture, anche i massaggi sono un ottimo rimedio: aiutano a decontrarre la muscolatura e a migliorare il flusso sanguigno. Rivolgetevi ad un esperto che vi consiglierà la tipologia di massaggi da effettuare. Anche il riposo è molto importante: concedersi momenti di relax aiuta ad alleviare le tensioni fisiche ed emotive. Sdraiatevi e concentrate l'attenzione sulla parte dolorante: eseguite un respiro calmo e profondo, chiudete gli occhi e provate a rilassarvi per alcuni minuti. In alternativa possono essere utili anche delle pomate a base di arnica, di aloe vera oppure il balsamo di tigre, da acquistare in erboristeria.

Consigli utili per prevenire il torcicollo

Fondamentale poi prevenire il torcicollo seguendo dei semplici ma preziosi consigli. Se siete soggetti al torcicollo indossate un foulard, soprattutto durante i viaggi in auto, in aereo, o su mezzi in cui è presente l'aria condizionata e in tutti queli locali dove la temperature sono inferiori rispetto all'esterno. Non sottovalutate poi l'importanza del cuscino, soprattutto quando il dolore al collo è causato dalla posizione che si assume durante il sonno. Scegliete un cuscino anatomico che abbia la giusta altezza, adatta a sorreggere il collo dei punti fondamentali, in base alle vostre esigenze. Lo stesso discorso vale per il materasso, soprattutto se vi svegliate al mattino con dolori al collo. Per prevenire il torcicollo il materasso deve essere ben compatto e che permetta di tenere la testa allineata con la spina dorsale. Ci sono poi alcuni efficaci esercizi da praticare, che vi aiuteranno ad alleviare e prevenire i dolori al collo. Potete ad esempio eseguire delle rotazioni: ruotate la testa lentamente, eseguendo prima tre giri verso sinistra e poi verso destra, da ripetere 3 volte per lato. Potete eseguire anche delle flessioni: inclinate la testa lateralmente senza forzare troppo, cercando di avvinare l'orecchio alla spalla. Tenete la posizione per pochi secondi e ripetete anche dall'altro lato. Cercate poi di evitare le cattive abitudini, così da dire addio al torcicollo: non passate troppo tempo con la testa rivolta verso l'alto o verso il basso nelle ore di lavoro. Rendete comoda la vostra postazione di lavoro, facendo ogni tanto delle pause e cambiando spesso posizione mentre siete seduti alla scrivania.