La malva è una pianta tipica delle regioni tropicali che si divide in circa 1000 specie, tutte benefiche per la nostra salute. In particolare la tisana alla malva ha proprietà lenitive per l'intestino, per la pelle, la mucosa e l'apparato digerente, ciò grazie alle mucillagini, agenti che aderiscono ai tessuti molli e ne alleviano i sintomi, anche in caso di raffreddore, tosse, bronchite, mal di gola. La tisana alla malva è ottima anche contro i disturbi intestinali, in caso di stitichezza, anche cronica o di colon irritabile. Ma scopriamo i benefici di questa tisana sull'intestino e non solo e come prepararla.

Tisana alla malva: benefici e utilizzi contro stitichezza e colon irritabile

Le foglie e i fiori essiccati che si utilizzano per preparare la tisana alla malva sono ricche di mucillagini che aiutano in caso di stitichezza: la mucillagine è una sostanza polisaccarida che, a contatto con l'acqua, produce un gel che aiuta ad aumentare la massa fecale ammorbidendola, e che stimola le pareti addominali a contrarsi facilitando la defecazione. Per questo la tisana alla malva è un ottimo rimedio contro la stitichezza, anche cronica.

Le mucillagini della malva sono efficaci anche per alleviare i sintomi della sindrome del colon irritabile un disturbo molto frequente causato spesso da stress e ansia e che si presenta con stipsi o episodi di diarrea, oltre a crampi nella parte bassa del ventre e muco nelle feci. La malva riesce a lenire questi disturbi grazie alle sue proprietà antinfiammatorie ed emollienti che svolgono un'azione lenitiva sul colon infiammato. Il gel che si forma nell'intestino grazie alle mucillagini elimina l'infiammazione e regolarizza l'intestino esercitando una leggera azione lassativa, non aggressiva, per questo la tisana alla malva è consigliata anche a bambini e anziani.

La tisana alla malva, oltre ad apportare benefici in caso di disturbi intestinali, aiuta a combattere raffreddore, mal di gola, tosse, crampi allo stomaco ed è in grado di lenire la cute in caso di eczemi, acne e punture d'insetto. Inoltre la tisana alla malva aiuta anche a favorire il sonno, soprattutto quando la tosse non ci permette di riposare bene. In questi casi potete anche preparare uno sciroppo alla malva: fate macerare 100 grammi di radice di malva in un litro di acqua fredda per un'intera giornata, poi fate bollire per 20 minuti, fate raffreddare e poi filtrate. Fate sciogliere nello sciroppo 500 grammi di miele e travasate il liquido in una bottiglia scura. Prendetene due cucchiai prima di andare a letto.

Come preparare la tisana alla malva: ricetta

La tisana alla malva è quindi un ottimo rimedio erboristico contro i disturbi intestinali, compresa la sindrome del colon irritabile e la stitichezza. Ecco la ricetta per prepararla con le radici, per una massima efficacia contro i problemi intestinali:

  • mettete in acqua fredda 30 gr. di radice di malva e portate ad ebollizione per circa 8 minuti, lasciate in infusione per 10 minuti e filtrate.
  • Bevete la tisana ogni sera prima di andare a letto aggiungendo un cucchiaino di miele.
  • Potete prepararne anche una maggiore quantità così da utilizzarla anche per realizzare compresse utili contro le emorroidi, da utilizzare dopo ogni evacuazione.

Potete poi preparare una tisana lassativa anche utilizzando fiori e foglie essiccate di malva. Per una tazza fate bollire 200 ml di acqua e aggiungete 3 cucchiaini di malva, lasciate in infusione per almeno 5 minuti, filtrate e bevete ben calda.