La permanente per i capelli è tornata: niente paura, non stiamo parlando dei ricci stretti e fitti che abbiamo visto indossare da Nicole Kidman negli anni '90, bensì di una nuova permanente rivisitata in chiave soft che dona ai capelli un'ondeggiatura morbida e leggera che ricorda le beach waves. Siamo abituati ad associare la permanente al trattamento capelli a cui di solito si sottopone la nonna per avere sempre il suo taglio perfettamente riccio e in ordine, ma la tendenza di questa stagione rivisita la "vecchia" permanente in chiave più soft e leggera, per rendere il capello mosso in modo naturale e sinuoso, tanto che anche le celebrities come Emma Stone non hanno saputo rinunciare. Ecco di cosa si tratta!

Permanente capelli 2018: la tendenza per avere i capelli mossi

Dimenticate i riccioli perfettamente definiti di vostra nonna e quelli piccoli e stretti in voga negli anni '80 e '90: oggi la permanente è leggera e soft e dona ai capelli un movimento naturale che ricorda le onde che si ottengono in spiaggia dopo  un bagno un mare. Uno styling mosso e voluminoso in grado di creare un movimento sinuoso per la tua chioma, anche quando sei appena sveglia. Il trattamento è lo stesso (o quasi) che si utilizzava in passato ma la versione soft dona volume e corpo ai capelli senza renderli troppo definiti. La tendenza si sposa perfettamente con i tagli di capelli di media lunghezza a quelli lunghi: sui capelli corti risulterebbe più definita a precisa, mentre sulle lunghezze l'effetto è decisamente più naturale e leggero.

La permanente rovina i capelli?

Nonostante si tratti di un trattamento chimico, quando viene svolta ad hoc da un professionista la permanente non rovina i capelli. Solitamente non viene utilizzata l'ammoniaca e per tanto la fibra del capello non subisce uno stress importante. Trattandosi di un processo chimico che varia la natura del capello è consigliabile seguire una routine con prodotti che mantengano la corretta idratazione e il corretto nutrimento della chioma: lasciati consigliare dal tuo parrucchiere e scegli shampoo, balsamo e eventuali maschere in base al tuo tipo di capello! Le permanenti di nuova generazione inoltre, non seccano il capello rendendolo crespo. Il capello "ideale" che manterrà al meglio l'effetto della permanente è quello naturale: decolorazioni e tinte infatti potrebbero renderlo più sottile e di conseguenza diminuire la tenuta della permanente.