Tutti lo conosco come un rimedio per i dolori muscolari, in pochi sanno che può essere utilizzato anche nel mondo della cosmesi. Il taping, ovvero i cerotti colorati che spopolano da qualche tempo, viene spesso utilizzato dopo una seduta fisioterapica per mantenere il muscolo nella giusta posizione e per rendere più benefico il trattamento. Il taping cosmetico si basa sullo stesso presupposto, ovvero rendere più efficace il trattamento, che però sarà un trattamento cosmetico.

Dibi Center Venere
in foto: Dibi Center Venere

Il taping cosmetico, o dermotaping, viene sempre più utilizzato nel mondo dell'estetica per curare inestetismi come la cellulite, rughe e smagliature. È ideale per rimodellare il corpo e renderlo più tonico, ma anche per drenare i liquidi in eccesso e combattere il rilassamento della pelle. A seguito del trattamento classico viene applicato il cerotto nelle zone che ne hanno più bisogno, e l'azione del trattamento continua: il cerotto infatti continua ad agire per i successivi tre giorni. Non conviene quindi rimuoverlo prima del tempo, ma si può seguire la routine quotidiana senza problemi, doccia compresa.

Abbinando il taping ad un massaggio drenante, si possono ottenere gambe più toniche e una pelle più uniforme: il taping inoltre, stimola la sensazione di leggerezza, ideale anche per chi soffre di stanchezza e gonfiore alle gambe. Oltre che sul corpo, i cerotti possono essere applicati anche sul viso, con una durata minore: già dopo 5 ore infatti, sembra che il viso appaia più rilassato. Se il tuo problema sono le smagliature sull'addome, attraverso il taping applicato dopo il massaggio potrai ottenere un ventre più tonico.

Il trattamento non è invasivo e una volta applicati i cerotti ti sembrerà di non averli: è importante però che il taping venga eseguito in un centro estetico specializzato che applichi i cerotti nel modo corretto nelle zone che necessitano di un'azione più profonda rispetto al classico massaggio.