Mietono ancora vittime i celebri killer heels di Chanel, le originali scarpe con tacco a forma di pistola della collezione resort 2009. All'aereoporto La Guardia di New York una donna è stata fermata per il presunto possesso di armi da fuoco. Nel passaggio del bagaglio a mano sotto i raggi infrarossi della dogana gli addetti alla sicurezza avevano notato la forma di due pistole. La donna è stata invitata ad aprire il bagaglio e sono saltate fuori le "killer shoes". Nonostante si trattasse solo di un paio di scarpe con tacco in plastica, l'oggetto è stato sequestrato e la donna, per evitare l'arresto, ha dovuto lasciare a terra i preziosi décolleté firmati. Il modello è stato inserito nella lista degli oggetti proibiti che non possono salire a bordo.

Questa non è la prima volta che i killer heels di Chanel danno problemi ad una fashion victim. Madonna fu aspramente criticata quando nel 2008 indossò le scarpe con tacco a pistola, mentre lo scorso marzo la socialite inglese Tara Palmer-Tomkinson è stata arrestata all'aeroporto di Zurigo dopo aver provato ad imbarcare le "scarpe dello scandalo".