Asa e Eli Hamby erano le gemelline siamesi nate la settimana scorsa ad Atlanta. Il padre le aveva definite “due anime con un solo cuore” e la loro storia commovente aveva fatto il giro del web. I medici avevano detto che le loro condizioni miglioravano di giorno in giorno e che presto sarebbero potute andare a casa. I genitori infatti erano convinti che ce l’avrebbero fatta e che avrebbero avuto una vita meravigliosa, ma purtroppo non è stato così. Le gemelline sono morte nelle ultime ore per alcune complicazioni cardiache, lasciando un vuoto immenso nella vita di Michael e Robin, il papà e la mamma. Il loro cuore in comune non è stato capace di farle sopravvivere.

I due genitori ci hanno sperato fino all’ultimo, avevano fatto affidamento alle preghiere e alla loro fede, con la speranza che, con l’aiuto della religione, Asa e Eli sarebbero state capaci di andare avanti contro ogni statistica. I medici, però, avevano avvertito la famiglia delle piccole che le gemelle siamesi hanno pochissime possibilità di sopravvivenza, solo il 35% di loro riesce ad andare avanti e successivamente la loro “vita in comune” le avrebbe portate ad affrontare moltissimi problemi di salute. Oggi, Michael e Robin ricevono messaggi di condoglianze da tutti gli utenti del web, che si erano emozionati con la storia delle loro piccole.