Si chiama #WomenSupportingWomen ed è la nuova sfida social dedicata alle donne che sta spopolando sul web. A differenza di molte altre manie virali, questa ha un fine incredibilmente nobile: si tratta di un inno "tutto al femminile" che vuole combattere ogni tipo di sessismo, discriminazione di genere, abuso e disuguaglianza contro le donne. Tutto quello che bisogna fare per parteciparvi è postare su Instagram una propria foto senza filtri in bianco e nero, aggiungendo una didascalia dedicata al tema della sorellanza, della solidarietà, della bellezza personale, così che ogni donna si senta ispirata a diffondere stima e affetto nei confronti delle rappresentanti del suo stesso sesso. Le star non possono fare meno di seguire il trend e sono moltissime quelle che, servendosi dell'effetto black&white, si sono lasciate immortalare durante le più svariate attività quotidiane, non avendo paura di mettersi in gioco "al naturale" e di manifestare il loro supporto alla causa.

Dalla Balivo alla Pellegrinelli: le star che sostengono la sorellanza

Siamo abituati a vedere le star perfette e curatissime sui red carpet e sui palcoscenici internazionale ma questa volta hanno deciso di cambiare registro, mostrandosi senza alcun tipo di filtro. Non si tratta di un modo per rivelare la loro bellezza in versione acqua e sapone ma di una sfida social che sostiene la sorellanza e la solidarietà tra donne. Ambra Angiolini, Arisa, Giorgia, Paola Turci, Marica Pellegrinelli, Fiammetta Cicogna, sono solo alcune di quelle che si sono lasciate immortalare in black&white con tanto di hashtag #WomenSupportingWomen.

"Sappiamo chi siamo, cosa abbiamo fatto e cosa possiamo fare ancora. Sostenendoci l’una con l’altra possiamo fare ancora di più", "Siamo incredibili, siamo belle", "Non vivere la tua vita aspettando che qualcuno si accorga di non poter vivere senza di te, l’amore sei tu", sono solo alcune delle didascalie condivise dalle celebrities sui loro profili Instagram. Si potrebbe continuare con Caterina Balivo, Michelle Hunziker, Chiara Ferragni, Elisabetta Franchi. Cosa le accomuna? Il loro successo, la loro forza, la loro determinazione dimostra che le donne possono raggiungere tutto ciò che vogliono, a patto che siano capaci di sostenersi l'un l'altra.

Come è nata la #WomenSupportingWomen

La sfida #WomenSupportingWomen è ormai virale e ad oggi l'hashtag è stato utilizzato già da quasi 8 milioni di utenti in ogni parte del mondo. Come è nata l'iniziativa? Non è ancora chiaro, in molti credono che tutto sia partito quando la giornalista brasiliana Ana Paula Padrão ha pubblicato la prima foto in bianco e nero, altri ritengono che si tratti di una forma di supporto alla deputata statunitense Alexandria Ocasio-Cortez dopo l’aggressione verbale subita dal repubblicano Ted Yoho sulla scalinata di Capitol hill. La cosa certa è che ora le donne hanno finalmente dimostrato a tutti che le rivalità "al femminile" non esistono, la verità è che sanno come supportarsi e sostenersi l'un l'altra, consapevoli del fatto che l'unione fa la forza. Chi può partecipare alla sfida? Qualsiasi donna, a prescindere dall'età, dalla taglia, dal colore dalla religione. L'unica cosa che si chiede è rinunciare ai filtri e sostenere il concetto di sorellanza, così da dare finalmente luce a tutte le donne straordinarie che ogni giorno combattono contro molestie sessuali, discriminazioni sul lavoro e body shaming. Certo, si tratta solo di un piccolo passo verso la parità di genere ma il seguito attenuto dall'iniziativa dimostra che è arrivato il momento di cambiare, dando inizio a una vera e propria rivoluzione "al femminile".