In occasione della Tokyo Fashion Week, la capitale giapponese ha dimostrato di abbracciare ogni tipo di diversità in passerella. Durante la sfilata della collezione Primavera/Estate 2016 di Takafumi Tsuruta, i modelli scelti hanno lasciato tutti senza parole. Hanno infatti percorso il catwalk in carrozzella ed hanno dimostrato che si può essere belli e professionali anche con un handicap.

Lo stilista è sempre stato attento alle esigenze delle persone disabili, una delle caratteristiche principali delle sue linee è l’utilizzo dei bottoni magnetici che li aiutano a mettere e togliere i vestiti con facilità. Alexandrine Naurice è affetta da atrofia muscolare ma, nonostante ciò, ha sfilato a Tokyo, ha percorso la passerella in sedia a rotelle ed è stata sommersa di applausi. A seguirla, Taichiro iNote, affetto da mucopolisaccaridosi e spinto da sua madre. L’iniziativa è stata particolarmente apprezzata dai disabili che hanno visto finalmente il mondo della moda aprirsi alle diversità e proporre un ideale di bellezza nuovo e rivoluzionario.

Nel Regno Unito, una persona su 6 ha qualche forma di disabilità ed è assurdo che nella moda problemi simili vengano completamente ignorati. Lo stilista Takafumi Tsuruta spera che questa sua iniziativa possa essere il primo passo verso un mondo privo di discriminazioni. La strada da percorrere è ancora lunga, ma negli ultimi tempi il fashion system ha dimostrato di aver cominciato ad accettare alcune forme di disabilità. Solo qualche mese fa aveva fatto parlare la storia di Maddy, la ragazza con la sindrome di Down diventata modella, oggi i disabili arrivano finalmente anche sulle passerelle delle settimane della moda più importanti del mondo.