10 Giugno 2020
15:44

Scrub capelli, i benefici e i consigli per scegliere il prodotto giusto

Avete mai sentito parlare di scrub per capelli? È un prodotto esfoliante da usare sulla cute, utile a rimuovere il grasso in eccesso, lo sporco e le cellule morte. Ecco quali sono i consigli da seguire per scegliere la variante giusta in base alle vostre esigenze.
A cura di Valeria Paglionico

Desiderate una chioma perfetta e fluente? Usare shampoo, balsamo e maschera potrebbe non essere abbastanza, l'ideale è puntare tutto su uno scrub per capelli. Se fino ad oggi credevate che i prodotti esfolianti fossero solo per la pelle del corpo, oggi dovrete ricredervi: anche il cuoio capelluto ha bisogno di un prodotto ad hoc per rimuovere impurità e cellule morte. È possibile servirsi di una variante messa in vendita dai numerosi brand di cosmetici oppure puntare tutto sul "fai da", l'importante è non dimenticare mai di farlo: ecco quali sono i benefici di uno scrub per la chioma e i consigli per usarlo nel modo giusto.

Scrub capelli: tutti i benefici

Così come lo scrub per il corpo, anche quello per i capelli ha un'azione esfoliante. Passandolo sul cuoio capelluto con regolarità, aiuta a rimuovere lo sporco, l'olio in eccesso, le cellule morte, ovvero tutto ciò che favorisce la comparsa dei capelli grassi. Così facendo, inoltre, si combatte la forfora, si renda chioma più sana e forte e si velocizza il processo di sostituzione delle cellule morte con quelle nuove. L'ideale è farlo una o al massimo due volte a settimana, così da non causare irritazioni alla pelle, sostituendolo al più comune shampoo. Dopo aver massaggiato la cute con il prodotto, stando bene attente a non sfregare troppo, si può passare all'applicazione del balsamo, da rimuovere poi subito dopo aver districato i capelli.

I consigli per scegliere lo scrub capelli giusto

Chi può fare lo scrub? Praticamente tutte, l'importante è scegliere la variante giusta in base alle proprie esigenze. Chi ha i capelli normali può puntare su un prodotto neutro, chi soffre di forfora o di irritazioni farebbe bene a preferire qualcosa di specifico per le pelli sensibili, magari a base di carbone o di menta, mentre in caso di cute secca sarebbe bene optare per uno scrub idratante. Contro il cuoio capelluto grasso, ovvero quello che produce eccessive quantità di sebo, serve un prodotto a base di argilla e di ortica, due ingredienti purificanti ma non troppo aggressivi, mentre per i capelli tinti sono perfetti gli scrub con cheratina perché non opacizzano il colore.

Come preparare uno scrub per capelli in casa

Esistono diversi scrub per capelli in vendita sul mercato ma chi intende puntare su qualcosa di naturale può optare per il "fai da te". Come fare a preparare un prodotto simile in casa? È necessario utilizzare degli ingredienti che non provocano abrasioni, dunque sale fino, zucchero di canna o argilla, ai quali va aggiunto un olio, magari di mandorle, di cocco o di jojoba, tutti utilissimi quando si desidera una maggiore idratazione. Se si sente che la cute è un tantino irritata, si può aggiungere anche dell'aloe vera, prodotto dall'effetto lenitivo e antinfiammatorio. A questo punto, dunque, non resta che programmare il prossimo shampoo per provare a fare uno scrub.

Come scegliere il balsamo giusto in base al tipo di capelli
Come scegliere il balsamo giusto in base al tipo di capelli
Migliori scrub corpo: classifica e quale esfoliante scegliere per la pelle
Migliori scrub corpo: classifica e quale esfoliante scegliere per la pelle
Rossetto nude, il prodotto preferito di Meghan Markle: i consigli per scegliere quello giusto
Rossetto nude, il prodotto preferito di Meghan Markle: i consigli per scegliere quello giusto
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni