Vi è mai capitato di essere colpite da un improvviso attacco di fame? Attenzione, potrebbe non essere la scelta giusta per la vostra linea. Prima di cedere alla tentazione, è importante riflettere sul peccato di gola a cui ci si sta lasciando andare e capire se ne vale realmente la pena. Ecco quali sono le 7 “tipologie di fame”.

1. Fame vera – Per riconoscere la fame vera ci sono una serie di sintomi da individuare. Lo stomaco brontola, viene mal di testa, si ha un calo di energia e il livello di zuccheri nel sangue scende. Per evitare di arrivare a pranzo o cena con una fame incredibile, è meglio concedersi degli spuntini nel pomeriggio e a metà mattina.

2. Fame da vista – Può capitare di guardare un piatto invitante o di sentire un odore incredibile e di desiderare a tutti i costi quel cibo. Attenzione, però, non si tratta di fame reale, meglio quindi tenere a bada i propri istinti.

3. Fame da noia – Mangiare è anche un buon metodo per distrarsi e fare qualcosa di piacevole mentre ci si annoia. Per resistere a questo tipo di fame, bisogna trovare un’attività alternativa su cui spostare l’attenzione.

4. Fame nervosa – Mangiare dopo essere stati lasciati o dopo una grossa delusione è un classico. Si tratta di fame nervosa ed è provocata da un calo di zuccheri nel sangue. Per non mettere su molti chili, si può optare però per degli spuntini dietetici come ad esempio della frutta di stagione.

5. Fame pomeridiana – A chi non è capitato di essere colpiti da una fame improvvisa qualche ora dopo il pranzo? Per evitare di arrivare con il desiderio eccessivo di cibo a cena, sarebbe meglio concedersi uno snack proteico. In questo modo, si riesce anche a ritrovare la concentrazione.

6. Fame da ciclo – Nei primi giorni di ciclo e in quelli che lo precedono, ogni donna viene colpita da incredibili attacchi di fame a causa degli sbalzi ormonali. Meglio non cedere però alla tentazione, così da non gravare sulla propria forma fisica.

7. Fame da compagnia – Quando si esce con gli amici e ci si ritrova ad una tavolata con loro, è inevitabile che si finisca a mangiare, anche se non si ha fame. Per risolvere il problema, l’ideale è cambiare i programmi oppure arrivare a stomaco completamente vuoto.