Quale donna non ha mai giocato con le Barbie da bambina? E' in assoluto la bambola più amata di tutti i tempi e, nonostante sia nata oltre 60 anni fa, continua a essere super richiesta e ad adattarsi alle continue rivoluzioni. Nel 2018, ad esempio, Mattel ha lanciato la linea "Inspiring Women" dedicata alle donne che hanno fatto storia con il loro talento e la loro intelligenza. Dopo Frida Kahlo, Sara Gama e Ashley Graham, a essere state trasformate in Barbie sono state l'attivista Rosa Parks e l'astronauta Sally Ride, che si sono aggiunte all'esclusiva collezione di bambole che vogliono essere degli esempi per le più piccole.

Rosa Parks e Sally Ride sono state due donne rivoluzionarie

La linea "Inspiring Women" di Mattel si allarga sempre di più, questa volta a essere state trasformate in Barbie sono state Rosa Parks e Sally Ride. La prima è stata un'attivista americana diventata simbolo del movimento per i diritti civili dopo aver rifiutato di cedere il suo posto su un autobus a un bianco. Era il 1955 e il gesto è passato alla storia per essere stato incredibilmente rivoluzionario, non a caso ha dato origine al boicottaggio degli autobus a Montgomery. Sally Ride, invece, è stata la prima astronauta statunitense ad aver viaggiato nello spazio a bordo della STS-7 nel 1983. Prima di lei solo due donne sovietiche, Valentina Vladimirovna Tereškova e Svetlana Evgen'evna Savickaja, avevano sfidato le convenzioni e portato a termine la stessa impresa. Cosa accomuna questi due nomi femminili passati alla storia? Il fatto che hanno "rotto le barriere", rendendo il mondo un posto migliore. Non è un caso che, al fianco di ogni Barbie "icona dell'emancipazione femminile", venga fornito anche del materiale informativo che racconta le loro storie. In questo modo le bambine possono imparare giocando. Puntando i riflettori su modelli leggendari, Mattel ha intenzione di esaltare il potenziale di ogni ragazza, invitandole a inseguire sempre i propri sogni e incoraggiandole a sfidare tutto ciò che gli impedisce di realizzarli.