Uno studio dell'Osservatorio Prezzi della Federconsumatori ha dimostrato che i matrimoni nel 2019 sono diventati ancora più cari dello scorso anno. Un matrimonio da cento invitati può costare dai 37.418,50 ai 63.874 euro, tra l'1% e il 2% in più rispetto al 2018. Ovviamente il costo dipende dalla location del matrimonio e dal tipo di festeggiamenti scelto dagli sposi. Spesso a causa delle cifre esorbitanti del ricevimento, gli sposi chiedono un prestito e solo in questo modo riescono a realizzare il loro sogno più grande.

I matrimoni diventano sempre più cari

Il matrimonio diventa off limits per chi non può permettersi di spendere notevoli cifre per le spese della cerimonia. La spesa totale è data da innumerevoli fattori, il 51% dal pranzo, cena, location e musica, 14% dal look degli sposi, 11% dal viaggio di nozze, 10% da foto e video e il restante viene speso per gli addobbi. Dallo scorso anno molti di questi servizi sono aumentati di prezzo, a partire dalle fedi nuziali che da un massimo di 1.550 euro sono arrivate a costare 1.640euro, il servizio fotografico invece è aumentato dai 2.500 ai 3.500 euro. Anche il costo del pranzo e della cena si innalza dal 2 al 3%, così come il tanto atteso viaggio di nozze. Data l'ingente somma di denaro da spendere per il matrimonio, molti sposi richiedono la polizza wedding, ossia l'assicurazione che mette a riparo i costi spesi in caso di maltempo. La polizza base è di quasi 200 euro ma esiste anche quella personalizzabile di 500euro.

Le tipologie di matrimonio più in voga

Il matrimonio tradizionale non è più l'unica scelta possibile, negli ultimi anni sta prendendo piede anche in Italia il matrimonio in viaggio in un luogo paradisiaco, su una spiaggia tropicale, in questo modo si risparmia molto di più. Per gli sposi più attenti all'ambiente e alla natura c'è il matrimonio ecologico in cui vengono utilizzati solo oggetti di plastica riciclata e allestimenti in carta e canapa. Tutto diventa ecologico, dal bouquet al portafedi passando per il centrotavola e la location, per non parlare delle bomboniere realizzate con fiori e decorazioni di carta che permettono agli sposi di risparmiare fino al 70% delle spese. Si sta attenti anche al cibo che non va mai sprecato, la tendenza è quella di portarsi il restante buffet a casa o distribuirlo nelle mense, un modo semplice ma efficace per prevenire gli sprechi. Infine esiste il matrimonio vintage per i nostalgici del passato che consiste nell'organizzare una cerimonia nuziale anni '50 e '60, a partire dalla location, passando per il look degli sposi, il trucco e le acconciature. Ormai ce n'è per tutti i gusti, il modo più efficace di risparmiare per il matrimonio è condividerlo. Gli sposi si accordano con una coppia di amici e parenti e organizzano una cerimonia in comune condividendo le spese per location, addobbi, pranzo e musica. Sposarsi non è mai stato così semplice ed economico, c'è speranza per tutti di vivere il grande giorno.