La ceretta è la cosa che odiate di più al mondo, tanto che il solo pensiero di essere tra le "grinfie" dell'estetista vi fa sudare freddo? Per voi arrivano delle buone notizie: esiste un segreto molto particolare per far durare gli effetti della depilazione a lungo, rallentando la tanto odiata ricrescita. A Fanpage.it il dottor Fernando Bianchi, dermatologo dell'Istituto Dermoclinico Vita-Cutis di Milano, ha spiegato che basta analizzare il proprio ciclo mestruale per stabilire quali sono i momenti del mese più o meno favorevoli per eliminare i peli con la ceretta: ecco tutto quello che c'è da sapere sulla questione.

Qual è il momento migliore per fare la ceretta?

Secondo il dottor Fernando Bianchi i giorni migliori per fare la ceretta sono quelli in cui arriva il ciclo mestruale e il motivo è molto semplice: si tratta di un momento in cui l'attività ormonale è molto rallentata, dunque i bulbi piliferi sono a riposo, cosa che permette di far durare gli effetti della depilazione a lungo (anche 4 settimane). Nel momento in cui questi ultimi riprendono normalmente la loro attività, ovvero alla fine delle mestruazioni, danno vita a peli più fini e deboli. L'unico piccolo "inconveniente" è che in quei giorni lo strappo potrebbe provocare un dolore un tantino più intenso, visto che gli sbalzi ormonali legati al ciclo rendono la pelle molto sensibile. Come fare per ridurre le "sofferenze" al minimo? È possibile usare una crema a base di lidocaina, capace di anestetizzare l'inguine.

Come fare per sentire meno dolore durante la ceretta?

Considerando gli effetti che i cambiamenti ormonali legati al ciclo hanno sulla pelle, sembra essere possibile stabilire un orario preciso della giornata in cui la ceretta non fa male. Il dottor Fernando Bianchi, però, ha "infranto" il sogno di tutte, spiegando: "Dal punto di vista scientifico non esiste un orario o un momento migliore durante la giornata in cui fare la ceretta, non c'è dimostrazione che possa succedere qualcosa di diverso a seconda dell'ora. A seconda dei giorni sì, ci sono giorni in cui le fasi ormonali sono più favorevoli e rallentano la ricrescita del pelo. È però difficile stabilire il momento in cui cadono queste fasi favorevoli alla ceretta perché ci possono essere dei fattori esterni che vanno a incidere su questa situazione, come fattori ormonali personali e fattori costituzionali".

Come prolungare gli effetti della depilazione

Insomma, anche le donne che hanno un ciclo super preciso, a quanto pare non possono calcolare il momento più favorevole per la depilazione. Per quanto riguarda la questione ricrescita, il dottor Bianchi ha invece dichiarato: "Non ci sono collegamenti stretti tra la ricrescita più o meno veloce e il ciclo, possono esserci dei collegamenti laddove ci sono delle alterazioni ormonali importanti, delle patologie". Quando, però, la ceretta viene fatta pochi giorni delle mestruazioni, la pelle liscia può durare anche quattro settimane. È possibile inoltre prolungare gli effetti della depilazione con un piccolo "trucco": usare una crema esfoliante almeno 24 ore prima della ceretta, così da "liberare" i peli sotto pelle e da evitare che si incarniscano.

Le informazioni fornite su www.fanpage.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.
i