da sinistra Patrizia Pepe, Arthur Arbesser, Mango, Drome, Angelos Bratis
in foto: da sinistra Patrizia Pepe, Arthur Arbesser, Mango, Drome, Angelos Bratis

Ognuno di noi ha un colore preferito che rispecchia alla perfezione il proprio temperamento e, solitamente, questo caratterizza anche le proprie scelte in fatto di abiti. Esiste infatti un rapporto diretto tra emozioni e colori e, inconsciamente, utilizziamo delle precise nuance per veicolare messaggi ed emozioni. Se ci facciamo caso, in precisi periodi della nostra vita o per occasioni importanti, prediligiamo sempre determinate sfumature di colore. Ecco quindi qual è il significato e il messaggio che inviamo quando indossiamo un determinato colore.

Rosso – Il rosso rappresenta movimento, energia ed ha un effetto stimolante poiché accelera il battito cardiaco e stimola la produzione di adrenalina. Viene associato al colore del sangue, del cuore, dell’amore, della passione ed è per questo che se ne sottolinea spesso la natura aggressiva. E’ l’ideale per parlare in pubblico e per mantenere alta l’attenzione di chi ascolta.

Giallo – Il giallo è un colore molto amato dai bambini poiché è capace di esprimere gioia, allegria, felicità, calore. Non è un caso che non rientri nelle preferenze delle persone anziane e che conferisca un’immagine poco seria e professionale. E’ proprio per questo che deve essere evitato ai colloqui di lavoro.

Blu – Il blu è un colore estremamente calmante, capace di avere sul cervello l’effetto di un tranquillante chimico. Rappresenta equilibrio, potenza, successo, fedeltà, profondità ed è per questo che è perfetto per il lavoro e per gli appuntamenti professionali. Riesce a comunicare sobrietà ed eleganza.

Verde – Il verde è il colore della natura, della freschezza, della crescita ed ha un effetto calmante su chi lo guarda. Deve essere usato se si vuole entrare in connessione con le persone poiché suscita empatia e trasmette amicizia.

Arancione – Così come il giallo, anche l’arancione simboleggia vitalità, creatività ed entusiasmo. E’ legato alla gioventù. ma anche alla disinibizione, al divertimento e alla potenza. Coloro che vogliono trasmettere la loro vivacità devono dunque puntare su un colore simile.

Viola – Storicamente il viola viene legato alla regalità, all’intelligenza, alla ricchezza e all’essere sofisticati. E’ un colore femminile dalla forte carica seduttiva, ma è importante non abusarne, così da non trasmettere un’eccessiva retorica ornamentale.

Grigio – Il grigio è una tonalità neutra, ma allo stesso tempo elegante e sobria. E’ una valida alternativa al nero ed è l’ideale per il business e per gli appuntamenti che richiedono un’immagine pulita, credibile e professionale.

Rosa – Il rosa è il colore che tradizionalmente viene associato alla femminilità. I toni pastello comunicano una dolcezza infantile, mentre le varianti fluo rimandano a personaggi ricchi e viziati. Meglio non esagerare con questa tinta ai colloqui di lavoro per non perdere credibilità.

Bianco – Il bianco è il colore della purezza per eccellenza, della pace, della spiritulità, della semplicità. Può essere abbinato con qualsiasi colore ed è perfetto per ogni contesto. D’estate è incredibilmente glamour, ma anche in inverno riesce ad essere raffinato. Naturalmente, il tessuto è fondamentale: il lino è più casual, mentre il cachemire è super elegante.

Nero – Chi non ha mai indossato un look total black? Il nero è capace di dare l’idea di oscurità, ma anche di trasmettere forza, potere, eleganza, ricchezza e prestigio. E’ perfetto per quasi tutte le occasione, ad eccezione dei matrimoni e degli appuntamenti mattutini. Usandolo troppo, però, si rischia di apparire tristi e sciupate.