Chi non desidera avere una pelle liscia e levigata, priva di imperfezioni e difetti? Purtroppo è un'impresa molto più ardua di quanto si possa pensare, soprattutto per chi si ritrova spesso a combattere contro i brufoli. Secondo le stime, l'acne colpisce altre il 90% degli adolescenti di età compresa tra i 16 e i 18 anni e fino al 20% delle donne adulte. Nonostante ciò, è possibile prendere una serie di precauzioni per sconfiggere il problema. Il rimedio più efficace? Evitare di utilizzare diversi prodotti in contemporanea, visto che non fanno altro che peggiorare la situazione.

I consigli per combattere l'acne

Natasha Cook è una nota dermatologa di Sydney, membro dell'Australasian College of Dermatology, e di recente ha voluto spiegare quali sono le cose da fare per dire addio ai brufoli e ai segni dell'acne. Secondo lei, per avere una pelle perfetta è necessario esaminare la propria beauty routine quotidiana, evitando di utilizzare più prodotti per lavare il viso in contemporanea come detergenti o scrub. Bisogna inoltre evitare di lasciare il volto asciutto, usando esfolianti o creme a base di perossido di benzoile. Queste ultime, infatti, non fanno altro che aumentare l'irritazione e la sensazione di secchezza, mentre la pelle ha bisogno di umidità. L'ideale sarebbe servirsi di un detergente delicato non schiumogeno e prodotti AHA (alfa idrossi acido) e BHA (beta idrossi acido) che aiutano a prevenire i punti neri e i brufoli dalla punta bianca. Come se non bastasse, consiglia di assumere vitamina A che aiuta l'escoriazione cellulare e di usare un emolliente non oleoso per mantenere la pelle idratata. Quando è necessario rivolgersi a un dermatologo ed evitare il "fai da te"? Quando l'acne è cistica, associata a cicli mestruali irregolari o quando tende a peggiorare nonostante si segua una beauty routine sana.