Primark è il marchio di moda low cost più amato al mondo e già da tempo giravano voci di una sua possibile apertura in Italia con 3 store a Roma, Milano e Venezia. Finalmente, l'attesa per le shopping addicted del nostro paese è finita. Se fino ad oggi il colosso irlandese non aveva mai dato conferma che i megastore sarebbero arrivati realmente nelle città italiane, questa volta sembrerebbe tutto certo.

Nel febbraio 2016 il brand inaugurerà il primo punto vendita italiano. L’azienda di abiti low cost, che fattura circa 5 miliardi di euro ogni anno, ha scelto Arese, località a pochi passi da Milano, per il suo debutto in Italia. In particolare, lo store sorgerà in uno spazio di circa 7mila metri quadrati su più livelli all'interno del nuovo centro commerciale che sta per essere completato nell'area ex Alfa Romeo dalla Finiper. Secondo voci più o meno confermate, ad accompagnare l'arrivo in Italia di Primark è stato l’imprenditore milanese Marco Brunelli, leader del gruppo Finiper.

Primark è nato nel 1969 a Dublino, inizialmente si chiamava Penneys e nel corso degli anni è divenuto famoso prima nel Regno Unito, dove conta 165 negozi, e poi nel resto d’Europa. Oggi è presente in una decina di paesi europei, come Francia, Germania e Paesi Bassi con ben 270 negozi.  H&M, Zara, Berska e tutti gli altri marchi di moda low cost stanno già cominciando a tremare: Primark potrebbe diventare leader italiano nel mondo dell’abbigliamento fashion a basso costo entro il 2020 e sbaragliare completamente la concorrenza, come ha già fatto nel resto d'Europa.