Avere una chioma lunga e fluente è il sogno di ogni donna ma prendersene cura non è semplice, soprattutto quando il problema sono le doppie punte. Il più delle volte, infatti, i prodotti, le maschere, i balsamo e i sieri che promettono risultati "miracolosi" non riescono a ripararle e c'è bisogno solo di un taglio drastico per eliminarle in modo definitivo. Il motivo per cui si formano? Spesso si perpetuano delle abitudini assolutamente sbagliate che mettono a rischio la salute dei capelli. Per farli crescere senza andare incontro a piccoli inconvenienti è necessario prendere una serie di precauzioni. Non è necessario evitare solo l'uso quotidiano della piastra oppure le pettinature troppo strette, bisogna anche pettinarli quando sono asciutti.

I capelli bagnati, infatti, sono più deboli poiché a contatto con l'acqua perdono il loro strato di oli naturali che li protegge dagli agenti esterni. Se ci si passa la spazzola sopra, sono privi di ogni tipo di protezione e finiscono per spezzarsi e per rovinarsi con maggiore facilità, favorendo la creazione delle doppie punte. Sarebbe bene, dunque, non avvolgerli nell'asciugamano quando sono bagnati, limitandosi a tamponarli con un panno di cotone per rimuovere l'acqua in eccesso. Il cotone, infatti, non solo è più delicato di una spugna ruvida ma assorbe anche molta più acqua. Al posto della spazzola, si possono usare le dita e, solo una volta asciugati, si può passare a un pettine a denti larghi, partendo dalle punte e passando gradualmente alle radici. In estate, inoltre, sarebbe bene non usare il phon e lasciare asciugare tutto all'aria aperta. In quante non potranno fare a meno di provare questi trucchetti?