La fertilità, ovvero la capacità di concepire un figlio e di riprodursi, non è legata solo alla salute dei propri organi genitali ma anche allo stile di vita che si conduce e all'alimentazione che si segue. Rispettare una dieta sana e regolare è il rimedio ideale non solo per favorire la gravidanza ma anche per permettere un corretto sviluppo del feto. In pochi, però, sanno che il pesce fresco non è solo un afrodisiaco ma anche uno dei principali alleati del concepimento: ecco per quale motivo è utile consumarne in quantità quando si vuole avere un bambino.

Perché mangiare pesce aiuta a concepire?

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, mangiare spesso pesce è una buona abitudine capace di stimolare la fertilità, aumentando le possibilità di concepimento. In particolare, sono state tenute sotto controllo le abitudini alimentari di 500 coppie in cerca di figli e i risultati sono stati chiari: il 92% di quelli che mangiavano pesce più di due volte alla settimana non solo avevano rapporti sessuali più frequenti ma riuscivano anche a ottenere un test di gravidanza positivo entro la fine dell'anno. Il pesce e i frutti di mare sarebbero i cibi ideali per migliorare la propria capacità di concepire, visto che contengono vitamine, proteine, minerali e acidi grassi omega-3, tutte sostanze utili a stimolare la fertilità. Attenzione, però, è necessario che i prodotti siano freschi, di grande qualità e con provenienza dichiarata poiché potrebbero essere contaminati con sostanze tossiche che ne contrastano i benefici.

La dieta per combattere l'infertilità femminile

Sono sempre di più le persone che si ritrovano ad affrontare problemi di infertilità, secondo i dati dell'Istat solo in Italia si conterebbero tra le 60.000 e le 80.000 coppie che non riescono ad avere figli con facilità, e le cause possono essere le più svariati. A giocare un ruolo importante è anche l'alimentazione, capace di influenzare la salute ginecologica di una donna, favorendo o meno l'inizio di una gravidanza. Essere normopeso è la condizione ideale per tutte quelle che vogliono avere un figlio ma sarebbe bene anche seguire una dieta specifica, in maniera tale da scongiurare il rischio infertilità. E' necessario consumare alimenti ricchi di ferro come carne rossa e latte, di proteine di origine vegetale come legumi, pane, pasta e riso ma anche di vitamine come il pesce. La carne non deve essere mangiata più di 5 giorni alla settimana e deve essere alternata con pesce, legumi e verdura, condendo tutto con olio di oliva a crudo e completando i pasti con un frutto. E' consigliabile fare attenzione all'eccessivo consumo di latte scremato, yogurt e gelati ma anche di grassi saturi, contenuti in prodotti come burro, lardo, strutto. Insomma, tutte quelle che sognano di ampliare la loro famiglia, farebbero bene a cambiare abitudini alimentari, passando a una "dieta rosa".