Chi ha la pelle grassa si ritrova ogni giorno con colorito spento, impurità diffusa, che può causare brufoli e punti neri, e zone lucide, soprattutto la zona T del viso: fronte, naso e mento. Le cause della pelle grasse possono essere genetiche oppure ormonali, ma anche l'alimentazione gioca un ruolo fondamentale: consumare cibi ricchi di grassi saturi e zuccheri può riflettersi in modo evidente sulla pelle. La nostra epidermide, infatti, accumula tutte le impurità introdotte nel nostro corpo con un regime alimentare scorretto, inoltre risente dell'appesantimento del fegato, che non riesce a smaltire gli scarti in modo corretto. Per combattere la pelle grassa è importante agire quindi anche con la giusta alimentazione: curare la nostra dieta può essere infatti un valido aiuto per limitare il problema. Tra i cibi da evitare per combattere la pelle grassa, oltre a salumi e formaggi, troviamo anche gli alimenti che contengono caffeina. Ma scopriamo di più!

Pelle grassa: cos'è e come riconoscerla

Si definisce grassa la pelle impura, dal colorito spento e dall'aspetto lucido e untuoso: una pelle che al tatto risulta ruvida e oleosa con pori dilatati e la presenza, in alcuni casi, di cacatricie lasciate dall'acne. Si tratta di un inestetismo della pelle molto diffuso tra gli adolescenti ma che può protrarsi anche nell'età adulta. Le cause della pelle grassa possono essere diverse, soprattutto di natura genetica oppure ormonale, ma anche l'assunzione di determinati farmaci o l'utilizzo di cosmetici non specifici: tutte cause da ricondurre  un malfunzionamento delle ghiandole sebacee. Condizione che può essere acutizzata, se la nostra alimentazione è squilibrata. Ma come riconoscere la pelle grassa? Per farlo potete eseguire un semplice test: premete per alcuni secondi una velina da trucco o un panno di cotone sulle zone in cui è più alta la presenza di ghiandole sebacee. Se dopo aver tolto la velina dalla cute, trovate tracce untuose o umide, allora si può parlare di pelle grassa.

I cibi da evitare sei hai la pelle grassa

Se soffri di pelle grassa è importante evitare un'alimentazione troppo elaborata e che metta a dura prova il funzionamento dello stomaco e del fegato: in questo caso, infatti, potrebbe esserci un sovraccarico interno con conseguenze anche sulla pelle, come zone lucide, brufoletti o punti neri. La prima cosa da fare è eliminare gli alimenti eccitanti come caffè e tè, ad eccezione del tè verde, ma anche bibite gassate che contengono caffeina. No anche ai cibi troppo grassi e salati come salumi, fritture, formaggi, salse e sughi che potrebbero sovraccaricare il fegato. Per un periodo provate ad eliminare o a limitare il consumo di latte vaccino: soprattutto nei soggetti intolleranti, in quanto il latte potrebbe essere causa di infiammazioni. Da evitare anche i cibi ad alto indice glicemico, quegli alimenti ricchi di zuccheri come dolci di produzione industriale, cereali raffinati come pane bianco, biscotti, ecc…, o cioccolato: è concesso solo quello fondente che contenga oltre il 70% di cacao. Si tratta infatti di prodotti che causano un rapido aumento del livello di glucosio, cioè di zucchero, nel sangue che scatenano un serie di segnali ormonali che possono causare infiammazioni e quindi un'eccessiva produzione di sebo sulla pelle. Da limitare anche il consumo di carne rossa o bianca ricca di grassi saturi a favore di altri alimenti come legumi o pesce che forniscono un adeguato apporto proteico.

Cosa inserire nella dieta per combattere la pelle grassa

Qual è quindi l'alimentazione corretta per la pelle grassa? In questi casi è importante aumentare il consumo di frutta, sia fresca che secca: potrete così fare il pieno di vitamine e fibre che disintossicano l'organismo e donano nuova energia anche alla pelle. Tra la frutta fresca preferite le mele che contengono pectina, una sostanza che svolge un'azione benefica sulla pelle grassa. Tra la frutta secca, in particolare tra i semi oleosi, scegliete soprattutto le mandorle oppure le noci del brasile ricche di selenio e utili alla salute della pelle. Anche il limone è un antibatterico naturale che aiuta a depurare la pelle, oltre allo yogurt, un probiotico molto utile per combattere la pelle grassa in quanto favorisce la regolarità intestinale e la digestione. Aggiungete poi alla vostra dieta cibi ricchi di grassi buoni come i semi di chia, ma anche quelli di sesamo o di lino che sono ricchi di Omega 3 e possono essere abbinati anche alla verdura a foglia verde per favorire la digestione. Per una pelle sana e priva di sebo favorite poi il consumo in generale di verdure, soprattutto quelle ricche di acqua come il cetriolo, ma anche di legumi e di cereali integrali. Inoltre è importante bere molto acqua a basso contenuto di sodio: l'idratazione porta via le scorie e le tossine in eccesso, per una pelle più sana.