1.674 CONDIVISIONI
10 Dicembre 2010
17:00

Panettone ricetta tradizionale milanese: uvetta e canditi

Provate a fare il panettone tradizionale milanese direttamente a casa vostra.
A cura di Ramona Granato
1.674 CONDIVISIONI

Di solito siamo abituati a comprare il panettone e a regalarlo. Perchè per il Natale che sta per arrivare non proviamo qualcosa di diverso e lo facciamo noi? Sarebbe un regalo molto più gradito di quello industriale e possiamo confezionarlo come più ci piace. Pronte? Prima prepariamo gli ingredienti: per un panettone di 3 kg o per 2 da un kg e mezzo ci vogliono 1,350 kg di farina bianca, 450 gr di burro, 350 gr di zucchero semolato, qualche cucchiaio di latte, 200 gr di uva sultanina, 250 gr di lievito di pasta di pane, 50 gr di arancia e cedro canditi a pezzettini, 10-12 rossi e tre uova intere, sale. Sappiate che ci vorrà un pò di tempo per la lavorazione, la lievitazione e la cottura, ma volete mettere la soddisfazione?

Si parte col far lievitare bene il lievito di pane, fondamentale per la riuscita del nostro dolce: per farlo raddoppiare di volume bastano un paio d'ore ma se lo mettete dalla sera prima sarete sicure che il freddo dell'inverno non influirà. Fate una fontana con circa 150 gr di farina e sbriciolate il lievito, amalgamandolo con acqua tiepida e incorporando man mano la farina, fino a formare un impasto morbido e omogeneo: il panetto che avete ottenuto va lasciato riposare per tre ore coperto da un tovagliolo. Dopodichè disporre la pasta lievitata al centro di altri 200gr di farina, lasciando ammorbidire e sciogliere la pasta di lievito con qualche cucchiaio di latte e unendo man mano la farina: il nuovo impasto deve riposare per 2 ore. Intanto che aspettate, tagliate i canditi e ammorbidite l'uva sultanina in acqua. Sciogliete 300gr di burro a fuoco lento, mentre in un altro recipiente fate sciogliere lo zucchero con acqua calda per ottenere uno sciroppo, dopo aver unito i rossi e le uova intere, mettete tutto a cuocere a bagno maria. Torniamo di nuovo a formare una fontana con 1kg di farina, a cui aggiungeremo un pizzico di sale e il panetto lievitato, che cospargeremo col burro fuso unito allo sciroppo di zucchero con le uova. Ora uniamo tutta la farina che è rimasta e lavoriamo con forza. Tra le mani vedrete trasformarsi tutto il composto in una pasta soffice e profumata.

Avete tra le mani una pasta consistente, liscia ed elastica? Bene, è giunto il momento di aggiungere l'uvetta e i canditi. Dopo che ci saremo unte le mani col burro potremo dividere il composto in 2 o 3 panetti e lasciarli a lievitare sulla carta da formo per circa 6 ore in un luogo asciutto, caldo e senza correnti d'aria. Quando i nostri panetti sono più che raddoppiati, è giunto il tempo di infornare a 200°- 220°. Fare una croce sui panetti e dopo appena 5 minuti di cottura versarci il rimanente burro fuso. Ricordiamoci di diminuire la temperatura del forno man mano che procede la cottura per non farli bruciare in superficie e lasciarli crudi dentro. Avete visto, alla fine avete ottenuto degli ottimi dolci tradizionali. Certo, l'attesa di vedere e gustare il risultato finale è stata lunga, ma non sentite quell'invitante odorino che si sparge per la casa, il calore del forno che riscalda anche il cuore, il dolce dei canditi avanzati che mangiucchiate nell'attesa che vi scende nella gola? Bene, la magia dei dolci di Natale fatti in casa è anche questa. Buon appetito!

1.674 CONDIVISIONI
Gucci Osteria da Massimo Bottura, quanto costa il panettone artigianale
Gucci Osteria da Massimo Bottura, quanto costa il panettone artigianale
Panini soffici all'uvetta: uno snack gustoso e genuino
Panini soffici all'uvetta: uno snack gustoso e genuino
Come preparare i pancake a casa: la ricetta di Sonia Peronaci
Come preparare i pancake a casa: la ricetta di Sonia Peronaci
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni