In passato il sogno di tutte le bambine cresciute con i cartoni della Disney era quello di diventare delle principessa dopo aver incontrato il proprio principe azzurro. Oggi i tempi sono cambiati, le donne sono più libere ed emancipate e lo capiscono fin da quando sono piccole. Il nuovo spot della Barbie lanciato dalla Mattel, intitolato “Imagine The Possibilities”, vuole dimostrare che non tutte le bambine desiderano diventare principesse o maestre, anche i loro sogni si sono “emancipati”.

Docente universitaria, veterinaria, guida turistica, allenatore di calcio, sono solo alcuni dei mestieri ideali delle bambine immortalate nel video che hanno letteralmente lasciato senza parole tutte le persone che le circondavano. Mentre si gioca con le Barbie, si può immaginare di essere qualunque persona, di fare qualunque mestiere. Il messaggio che vuole inviare la Mattel è infatti: “Puoi essere tutto ciò che vuoi”. Il brand che produce l’iconica bambola intende far capire alle bambine che la cosa più importante non è essere magre, truccate, prive di difetti, ma piuttosto diventare delle persone vere. "Barbie è stata creata in origine per mostrare alle ragazze che hanno delle scelte. Così abbiamo deciso di mostrare a tutti come le bambine giocano e dimostrano che, quando usano le Barbie, in realtà giocano con le possibilità che il proprio futuro gli offre", ha affermato Matt Miller, direttore creativo esecutivo dell'agenzia pubblicitaria BBDO di San Francisco.

Già da qualche tempo la Mattel aveva cominciato a cambiare rotta, producendo una Barbie che aveva detto addio ai tanto amati tacchi. Con questa campagna pubblicitaria si intende far rivalutare ai genitori il ruolo che Barbie può svolgere nella vita delle piccole. L’iconica bambola e un pizzico di immaginazione permettono alle bambine di esplorare il proprio potenziale illimitato.