Verdure, carne arrosto e pesce, ma anche  pane e pizza e tutti gli elementi di una cucina sana: il forno da incasso è un elettrodomestico indispensabile per cuocere in modo rapido ed efficace un gran numero di pietanze, e i benefici della cottura a vapore per uno stile di vita sano sono noti ormai a tutti.

I forni da incasso a vapore, detti anche forni combinati o combisteam, sono una particolare tipologia di forni elettrici che danno la possibilità di effettuare ricette con cottura al vapore e al tempo stesso di calcolare con precisione la temperatura di cottura grazie alle resistenze elettriche. Pensati nel passato per un utilizzo esclusivamente professionale con elettrodomestici di fascia alta, negli ultimi anni i migliori marchi come Miele, Electrolux, Ariston e Smeg hanno messo sul mercato modelli combinati che permettono la cottura a vapore anche per un uso domestico a un prezzo più basso.

Con la possibilità di impiegare il 20% del tempo in meno per la preparazione dei cibi e avere un risparmio in bolletta, i forni a vapore sono perfetti per chi ama una cucina salutare ma al tempo stesso gustosa e saporita, e spesso combinano le caratteristiche del forno pirolitico. Ecco una guida per capire come funziona il forno a vapore, quali sono i vantaggi, cosa dicono le opinioni e recensioni su questi prodotti e come scegliere il migliore tra i modelli disponibili online.

Come funziona il forno a vapore

Il forno da incasso a vapore è un tipo di elettrodomestico che riesce a combinare la cottura di tipo ventilato tipica dei forni elettrici con l'aggiunta del vapore, che contribuisce a mantenere umidi i cibi e a realizzare una cottura asciutta e salutare ma gustosa.

L'aggiunta del vapore può essere regolata in termini di intensità in base al tipo di pietanza che si sta cuocendo; ma come si forma il vapore? Solitamente esso è formato da una caldaia interna al forno, che porta a ebollizione l'acqua contenuta in un serbatoio che andremo a riempire periodicamente.

Esistono due tipi di forno a vapore, che si distinguono in base alle temperature che sono in grado di raggiungere:

  • alcuni forni a vapore spruzzano l'acqua all'interno del forno ed essa viene trasformata in vapore; a causa del loro funzionamento, sono forni che agiscono a una temperatura sempre superiore ai 100°C
  • altri forni a vapore utilizzano un generatore interno per produrre direttamente il vapore; in questo caso sarà possibile cuocere gli alimenti a una temperatura anche inferiore ai 100°C

I primi tipi saranno più adatti a cuocere pane, pizza, carne e pesce, mentre i secondi saranno preferibili per la cottura delle verdure.

I vantaggi del forno da incasso a vapore

Il forno da incasso a vapore è un valido alleato per chi sceglie uno stile di vita sano ma non vuole rinunciare al gusto: la cottura al vapore preserva le proprietà nutritive e organolettiche di tutti gli alimenti, rende le pietanze più gustose e soffici, permette di realizzare ricette dietetiche e anche di tenere i cibi in caldo senza renderli secchi.

I migliori forni da incasso a vapore, prezzi aggiornati a maggio 2020

Se inizialmente i forni da incasso a vapore erano pensati solo per un utilizzo professionale, negli ultimi anni i grandi marchi di elettrodomestici per uso domestico e non hanno realizzato dei modelli dal prezzo più basso per venire incontro alle esigenze dei clienti.

Ecco un confronto tra 10 modelli di forni a vapore da incasso delle migliori marche come Smeg, Electrolux, Ariston, Miele, Siemens, Bosch, Gaggenau e Candy. Per ogni forno indicheremo le dimensioni, la capienza e le opinioni e recensioni degli utenti Amazon.

Forno da incasso combinato Smeg SF64M3DN

Iniziamo il nostro confronto tra forni da incasso a vapore con questo modello di forno combinato targato Smeg.

Si tratta di un modello di circa 60 cm di lunghezza, appartenente alla categoria dei forni di dimensioni medie; è un forno combinato perchè si tratta di un modello elettrico termoventilato, a cui può essere aggiunta la funzione vapore per cuocere determinate pietanze.

Basta inserire dell'acqua sul fondo del forno, ricoprire il serbatoio con il coperchio forato e selezionare la temperatura; è realizzato in acciaio inox con porta ad apertura ribaltabile, può raggiungere una temperatura massima di 250°C e ha ben 10 funzioni di cottura, tra cui la modalità a vapore e quella per lo scongelamento.

Il pannello di controllo è formato da tre manopole che stabiliscono rispettivamente la temperatura, il tempo di cottura e la funzione scelta per cuocere le pietanze.

Capienza: 63 l

Classe energetica: A

Forno a vapore AEG BSE 571222 M

Dotato della funzione vapore "Steam Crisp", il forno AEG BSE571222M è capace di cuocere ed esaltare i sapori dei cibi aggiungendo il 25% di vapore in più ai piatti.

La cottura a vapore mantiene perfetto il livello di umidità dei cibi, rendendoli morbidi all'interno e dorati e croccanti all'esterno.

Ma le funzioni non sono finite qui perché questo modello AEG è dotato di un pratico sistema autopulente, che garantisce igiene e pulizia in poco tempo e senza sforzi, e del sistema di ventilazione "Termic Air".

Grazie a questo sistema l'aria calda circola in maniera uniforme all'interno del forno riducendo non solo il tempo che occorre per riscaldarlo, ma anche le temperature di cottura di circa il 20%: questo vuol dire non solo risparmio di tempo, ma anche di energia.

La classe di efficienza energetica A+, una delle più alte presenti sul mercato, garantisce ottime prestazioni senza spendere troppo.

Potenza: 2980 Watt

Capienza: 72 l

Classe energetica: A +

Forno a vapore Electrolux Serie 700

Continuiamo il confronto tra i migliori forni a vapore con questo modello di Electrolux, uno dei brandi più famosi ed affidabili

Questo modello rientra nella categoria dei forni "Steam Crisp", capaci di introdurre la giusta umidità nei processi di cottura in modo tale che i cibi cotti con basse temperature non si asciughino ma risultino morbidi all'interno e croccanti all'esterno.

Con questo delicato metodo di cottura è possibile cuocere alla perfezione non solo arrosti ma anche pane e dolci, esaltandone il gusto e la consistenza grazie all'azione del vapore.

Un ulteriore sistema presente in questo forno Electrolux è "Aqua Clean", capace di sfruttare la potenza dell'umidità e di far evaporare l'acqua dal fondo del forno che, insieme al vapore, scioglie il grasso ed elimina i residui di sporco.

Presenta, inoltre, una funzione di riscaldamento automatico che rende utilizzabile il forno in pochi minuti.

Capienza: 72 l

Classe energetica: A+

Forno a vapore pirolitico Siemens CN678G4S6

Il forno a vapore Siemens CN678G4S6 è un modello di taglia piccola, infatti con i suoi 45 cm è un forno che è possibile incassare non solo tra i mobili in basso, ma anche più in alto.

Anche in questo caso si tratta di un modello combinato, ovvero di un forno elettrico ventilato con la funzione vapore; anche in questo caso il serbatoio da 1 litro per l'acqua è posizionato dietro il pannello di controllo, che pure in questo modello è digitale con touchscreen e sensori.

La particolarità di questo forno è di avere un'app dedicata che è possibile scaricare per controllare da remoto l'andamento della cottura, anche grazie alle due termosonde in dotazione, adatte a pane, dolci e arrosti. La temperatura che è possibile selezionare va da un minimo di 30°C a un massimo di 300°C con riscaldamento rapido e 15 funzioni di cottura, tra cui spicca anche la modalità microonde.

L'altro grande vantaggio di questo modello è che si tratta di un forno pirolitico: grazie a questa caratteristica pulire il forno sarà un vero gioco da ragazzi.

Larghezza: 45 cm

Capienza: 45 l

Classe energetica: A

Forno combinato da incasso Candy FCPS615X

Proseguiamo il nostro confronto tra forni a vapore con questo modello economico di Candy  tra le aziende che più hanno saputo affermarsi nella produzione di forni di qualità con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Anche in questo caso si tratta di un modello combinato con serbatoio interno: basta premere un pulsante sul pannello di controllo, formato da due manopole e un display digitale, e sarà possibile coadiuvare la cottura elettrica ventilata con l'aiuto del vapore per mantenere i cibi più gustosi.

Grazie all'app dedicata sarà possibile controllare la cottura anche per chi non ha grande dimestichezza con il metodo a vapore; altro elemento distintivo di questo modello è la pulizia idrolitica, che avviene a basse temperature e richiede soltanto di inserire un po' di acqua distillata nel vano del forno.

Facile da usare e molto intuitivo, questo modello unisce le prestazioni di un forno a vapore e le funzionalità aggiuntive tipiche dei top di gamma con un prezzo da entry level.

Larghezza: 60 cm

Capienza: 70 l

Classe energetica: A

Forno da incasso a vapore Bosch HRG635BS1

Tra i modelli di forni a vapore più apprezzati dagli utenti c'è Bosch HRG635BS1, prodotto da una delle azienda che negli anni ha saputo ritagliarsi un posto importante nella produzione di elettrodomestici di alta gamma.

Questo modello prevede, come abbiamo già visto, il serbatoio posizionato dietro il pannello di controllo, che combina elementi analogici e touch screen. Il vapore viene diffuso a partire dalla parete posteriore della cavità interna, e grazie al sistema 4D si espande uniformemente garantendo una cottura gustosa e sana su tutti e 4 i livelli in cui è possibile posizionare le pietanze.

Ha 10 funzioni di cottura, tra cui lo scongelamento e lo scaldavivande, ed è in grado di raggiungere la temperatura massima di 300°C ; è possibile impostare l'orario di fine cottura per cucinare anche quando si è fuori casa, e per chi ha bambini è prevista la funzione di sicurezza bambino che blocca automaticamente la porta ribaltante.

Larghezza: 60 cm

Capienza: 71 l

Classe energetica: A+

Forno a vapore Electrolux FQV73XEV

Il confronto tra i modelli più apprezzati di forno a vapore continua, stavolta con questo modello proposto da Electrolux della categoria media con i suoi 60 cm di larghezza.

Si tratta anche in questo caso di un forno combinato, in cui è possibile scegliere la percentuale di vapore da aggiungere durante la cottura; ha 9 funzioni di preparazione dei cibi, di cui una a vapore, e un vano interno di dimensioni extra large per poter cuocere più pietanze contemporaneamente.

Il pannello di controllo è formato da tre tasti per la regolazione dei tempi di cottura e due manopole per le diverse funzioni e la temperatura; anche in questo caso il serbatoio dell'acqua si trova dietro al pannello di controllo. Il display per il controllo dei tempi di cottura permette di programmare l'accensione del forno e di realizzare una partenza differita, in modo da trovare i cibi già cotti quando si rientra a casa.

Compatto e funzionale, questo modello di Electrolux è pensato per un pubblico di fascia media, alla ricerca di un forno affidabile e con cottura salutare.

Larghezza: 60 cm

Capienza: 60 l

Classe energetica: A+

Forno a vapore professionale Gaggenau BSP221130

Dopo aver visto il modello di fascia media proposto da Electrolux, passiamo a un forno a vapore decisamente professionale, il modello BSP221130 proposto da Gaggenau.

Si tratta di un'azienda tedesca che progetta elettrodomestici top di gamma, pensati sia per un uso domestico che per un utilizzo professionale all'interno di ristoranti e strutture ricettive. Questo modello da 60 cm si apre lateralmente e presenta un pannello di controllo digitale con due manopole: dal design pulito e accattivante, trova il suo posto prediletto in ogni stile di cucina.

Il serbatoio è anche in questo caso interno al forno, ha una capienza di 1,3 l e sul display è indicato sia il grado di temperatura dell'acqua che la quantità di acqua disponibile all'interno del serbatoio, in modo da sapere quando riempirlo senza doverlo estrarre ogni volta. Non è un forno pirolitico, ma è previsto sia un programma di autopulizia che di decalcificazione.

Questo forno ha moltissime funzioni di cottura e conservazione dei cibi, tra cui sono da sottolineare la funzione scongelamento, lievitazione e cottura a vapore a bassa temperatura; si tratta di un vero e proprio modello professionale.

Larghezza: 60 cm

Capienza: 43 l

Classe energetica: A+

Forno da incasso a vapore Ariston

L' ultimo forno a vapore del nostro confronto tra prodotti è questo realizzato da Ariston ed è uno dei più ricercati in rete.

Si tratta anche in questo caso di un forno di 60 cm di larghezza, appartenente alla categoria dei modelli di medie dimensioni; è anche un forno combinato, quindi un modello elettrico che integra la funzione vapore. Il pannello di controllo prevede un timer digitale e due manopole che permettono di scegliere tra le diverse funzioni di cottura e selezionare la temperatura desiderata. È anche possibile programmare l'inizio della cottura per trovare i propri piatti già cotti una volta rientrata a casa.

Questo modello ha ben 8 funzioni per la preparazione dei cibi, di cui 5 tradizionali e 3 con l'utilizzo del vapore per la carne, il pesce e il pane. La porta ribaltabile resta fredda grazie anche al doppio vetro per garantire il massimo della sicurezza anche in caso di bambini.

Realizzato in acciaio inox, dal design semplice e compatto.

Larghezza: 60 cm

Capienza: 71 l

Classe energetica: A

Come scegliere il forno a vapore: guida all'acquisto

Una volta confrontati i modelli di forno combinato a vapore più gettonati e affidabili sul mercato, ecco la guida completa per acquistare il migliore forno a vapore da incasso per le tue esigenze.

Abbiamo già evidenziato alcune caratteristiche fondamentali durante il confronto, ma adesso ecco nel dettaglio tutte le caratteristiche da tenere d'occhio per capire come scegliere il forno a vapore.

Tipologia e alimentazione

Come abbiamo detto anche all'inizio di questo articolo, il forno a vapore può essere principalmente di due tipi: combinato o totalmente a vapore.

Nel primo caso si tratta di forni elettrici ventilati che integrano la funzione vapore grazie a un serbatoio interno o esterno; nel secondo caso, invece, si tratta di forni che funzionano esclusivamente a vapore, e spesso non hanno un serbatoio ma si collegano direttamente all'allaccio dell'acqua casalingo.

Come abbiamo visto, però, i modelli esclusivamente a vapore non sono molto diffusi, mentre praticamente tutti i modelli per uso domestico sono forni combinati elettrici.

Posizionamento della caldaia

I forni a vapore si distinguono, oltre che in base alla loro tipologia, soprattutto in base al posizionamento della caldaia all'interno del vano, quindi in base a come si crea vapore all'interno del forno. Tutti i modelli rientrano in una di queste 3 categorie:

  • Caldaia interna: sono quei modelli in cui l'acqua va inserita direttamente nel vano del forno, e che diventa vapore grazie a una temperatura sempre superiore ai 100 gradi; il principale svantaggio di questi modelli è che non è possibile regolare la percentuale di vapore, nè sapere quando l'acqua che abbiamo inserito nel serbatoio finirà, e con essa anche il vapore.
  • Caldaia esterna: sono i modelli più diffusi, che presentano un serbatoio interno al forno che all'occorrenza si surriscalda fino a sprigionare il vapore; hanno il vantaggio di poter regolare la temperatura e, nei casi migliori, di poter controllare la quantità d'acqua presente nel serbatoio
  • Allaccio diretto: sono i modelli meno diffusi, che prendono l'acqua direttamente dall'allaccio idrico della casa. In questo caso è possibile sia controllare la percentuale del vapore che non preoccuparsi per la quantità di acqua che si ha a disposizione. Ovviamente, però, è necessario che le tubature siano già posizionate in un certo modo per acquistare un modello del genere.

Dimensioni e capienza

Come abbiamo potuto vedere, i vari modelli che abbiamo preso in considerazione durante il nostro confronto hanno larghezze e capienze diverse, ma abbastanza standard. Si distingue infatti tra forni grandi, medi e piccoli:

  • I forni grandi sono larghi circa 90 cm e hanno una capacità di circa 80 litri
  • I forni medi sono larghi circa 55 cm e hanno una capacità di circa 65 litri
  • I forni piccoli sono larghi circa 45 cm e hanno una capacità di circa 35 litri

Funzioni di cottura

I forni a vapore hanno molte funzioni di cottura diverse; la maggior parte dei modelli combinati hanno poi delle funzioni di cottura elettrica ventilata e altre funzioni esclusivamente a vapore.

I modelli top di gamma riservano più modalità di cottura al vapore, soprattutto in relazione alla temperatura che il forno deve raggiungere in base al tipo di pietanza da cucinare.

La presenza della termosonda nei modelli più costosi permette inoltre di calcolare in modo molto preciso la temperatura di cottura, proprio come avviene al ristorante.

Funzioni aggiuntive

Tra le funzioni aggiuntive che bisogna tenere d'occhio nella scelta del migliore forno a vapore, ci sono alcune da tenere d'occhio:

  • funzioni di pulizia, come l'idrolisi e la pirolisi, facilitano le operazioni di manutenzione del forno e garantiscono maggiore igiene
  • funzioni di partenza ritardata all'interno del pannello di controllo, ottima per chi rientra a casa tardi e ha così la possibilità di trovare cibi già pronti
  • funzioni di scongelamento, lievitazione e scaldavivande
  • app dedicata che permette di controllare l'andamento della cottura delle pietanze anche da remoto.

Accessori

Tra gli accessori inclusi nel forno a vapore ci sono griglie, leccarde, e in alcuni casi termosonde.

Ci sono poi alcuni modelli che permettono, pagandoli a parte, di aggiungere degli accessori più specificamente relativi alla cottura al vapore.

Dove acquistare il forno a vapore

Il forno a vapore è un alleato formidabile per chi è alla ricerca di cotture gustose e salutari allo stesso tempo: i forni combinati a vapore hanno un prezzo che parte dai 300€ e può superare le migliaia di euro, ma è in base alle tue esigenze e alle prestazioni dei vari modelli che dovrai scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

Dove acquistare il forno combinato a vapore? Molti negozi specializzati si sono dotati di questi nuovi modelli, ma è difficile trovare l'assortimento che invece è disponibile online, soprattutto nel vasto catalogo di Amazon.