video suggerito
video suggerito

Migliora l’umore e i rapporti con gli altri: dire “grazie” è il segreto per essere felici

Volete essere felici? Vi basta dire “grazie” alle persone care. Basta un semplice gesto di riconoscenza nei confronti degli altri per sentirsi subito meglio sia fisicamente che mentalmente. Scopriamo perché.
A cura di Valeria Paglionico
203 CONDIVISIONI
Immagine

Volete sapere qual è il segreto per essere felici? Dire "grazie" alle persone che lo meritano. Basta un piccolo attestato di gratitudine per sentirsi immediatamente più rilassati e meno stressati. Essere riconoscenti tutti i giorni nei confronti della vita e degli altri è una cosa che riesce a dare un valore aggiunto alla propria esistenza, aumenta l’energia e la gioia, è come se si capisse inconsciamente che anche nelle difficoltà si può sempre contare su qualcuno. Ecco 5 buoni motivi per dire grazie alla persone care.

1. Migliora l'umore – Nella società individualista in cui viviamo, un semplice grazie viene interpretato come un impegno affettivo, come un debito da dover ripagare. Letta in questi termini la gratitudine diventa un pesante fardello da portarsi dietro. La verità è che dovrebbe essere un semplice atto di gentilezza, stima, amore che tira fuori il meglio da entrambe le parti e che rende più felici.

2. Fa bene alla salute – Per far sì che la gratitudine nei confronti degli altri faccia star bene sia fisicamente che mentalmente, c’è bisogno di fare un lavoro su se stessi. Bisogna essere positivi, così da mostrarsi riconoscenti nei confronti di tutto quello che arriverà. Solo quando nulla sarà dato per scontato si potranno apprezzare i gesti di gentilezza provenienti dagli altri e godersi un abbraccio.

3. Migliora i rapporti con gli altri – La gratitudine fa bene anche a chi la riceve, che si sente un vero amico. Senza di lui, la felicità dell’altro non sarebbe stata possibile e questo basta per sentirsi soddisfatti e in armonia con se stessi.

4. Si capisce quali sono le persone che contano davvero – Sembrerà una banalità ma l’affermazione “l’amico si vede nel momento del bisogno” è proprio vera. Non tutti sono disposti ad essere gentili senza pensare al proprio tornaconto ed è proprio per questo che solo gli amici veri non scapperanno di fronte alle difficoltà. Sentirsi dire grazie è la cosa che li rende più orgogliosi.

5. A lungo andare diventa una buona abitudine – Se la gratitudine viene coltivata quotidianamente, si trasformerà in consuetudine. Bisogna cominciare con piccoli gesti e non esprimere il proprio riconoscimento esclusivamente con le parole. A lungo andare, si imparerà a prendersi cura degli altri con piccoli gesti quotidiani dal valore immenso.

203 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views