Per chi desidera sopracciglia perfette e sempre in ordine, ma senza dolore e senza irritare la pelle, c'è una nuova tecnica di tatuaggio sopracciglia semi permanente, il microshading, che arriva direttamente dagli Stati Uniti. Una pratica che ricorda molto il microblanding, ma che risulta più precisa, grazie alla creazione di piccoli punti, e "gentile", adatta quindi anche a chi ha la pelle sensibile. Ma scopriamo di più su questa nuova tecnica tattoo per sopracciglia: come funziona, a chi è consigliata e quanto dura.

Cos'è il microshading e come funziona

Il microshading è conosciuto anche come "effetto ombra", a causa dell'illusione di "sopracciglia piene", che crea sfruttando le ombre naturali proiettate dai peli. Le sopracciglia vengono riempite con dei  mini puntini tatuati sulla pelle, realizzati con l'uso di piccoli aghi ad hoc. L'effetto finale è molto realistico, preciso e naturale, soprattutto per quanto riguarda la forma e l'effetto di profondità. Si tratta di una tecnica che regala quindi alle sopracciglia un aspetto definito. Il tempo che occorre per il pieno recupero della zona è di una settimana: trascorso questo tempo, le sopracciglia saranno più chiare, rispetto alla prima passata che è più intensa, e le sentirete più morbide. Il risultato finale sarà un look naturale e perfetto.

A chi è consigliato

Il microshading è una tecnica molto soft, che non stressa particolarmente la pelle, per questo è consigliata anche a chi ha la pelle sensibile. In questo modo sarà possibile intervenire per migliorare l'aspetto delle proprie sopracciglia senza preoccuparsi di sfoghi o arrossamenti prolungati. Il microshading è consigliato particolarmente anche a chi ha la pelle oleosa: la scelta dei puntini, infatti, permette di realizzare un disegno più preciso, che meglio si adatta a chi ha una cute grassa. Questa tecnica è adatta anche a chi ha le sopracciglia più spesse, che richiedono solo di essere modellate in po'.

Quali sono i costi e quanto dura la seduta

Per realizzare il microshading, dopo la seduta inziale di circa due ore, sarà effettuata una nuova seduta dopo 50 giorni per il ritocco: durante questo tempo, infatti, è possibile che il pigmento sbiadisca in alcuni punti. La prima seduta di microshading può costare fino a 650 euro e il ritocco circa 150 euro, ma i prezzi possono essere minori o maggiori rispetto al professionista che lo effettuerà. Il consiglio è di scegliere sempre un professionista esperto.

Quanto dura il microshading e quando ritoccarlo

La durata del microsharing, invece, varia in base al tipo di pelle e alla tipologia di colore utilizzato per riprodurre le sopracciglia: i risultati possono durare però da uno a tre anni. Il consiglio è quello di ritoccare forma e colore una volta all'anno: con un buon mantenimento, si riesce infatti a prolungarne la durata.

Microblending e microshading: quali sono le differenze?

La differenza più significativa tra microblanding e microshading riguarda la tecnica di applicazione del pigmento: con il microblanding si praticano delle micro incisioni con l'aiuto di minuscole lame che ricordano i peletti delle ciglia, e disegna le sopracciglia pelo a pelo. Con il microshading, invece il colore viene inserito con degli aghi e con la creazione di piccoli puntini che vanno a riempire le zone più diradate in modo ancora più preciso e definito, e con un risultato più naturale. Con il microshading, inoltre, la pelle subisce uno stress minore: aspetto da non sottovalutare per chi ha la pelle delicata e sensibile.