La Milano Fashion Week è arrivata al termine e negli ultimi giorni ha visto diverse Maison di fama internazionale presentare le loro collezioni per l'Autunno/Inverno 2019-20. Lo scorso weekend è toccato a Giorgio Armani che come al solito ha portato in passerella la sua eleganza. Tra gli ospiti seduti tra le prime file del front-row non poteva mancare Michelle Hunziker, da sempre fan dello stilista, che ha puntato tutto su un look sensuale con la maxi scollatura: ecco cosa ha indossato la presentatrice.

Il look di Michelle Hunziker alla sfilata di Giorgio Armani

Michelle Hunziker è ormai diventata un'icona di bellezza e di stile e non poteva perdersi un evento atteso come la Milano Fashion Week. La presentatrice è apparsa tra le prime file della sfilata di Giorgio Armani, lo stilista che ha curato il suo armadio in diverse occasioni speciali, prime tra tutte le apparizioni al Festival di Sanremo, e ha sfoggiato un sexy look firmato proprio da lui. La Hunziker ha un abito nero con una gonna lunga fino alla caviglia e un corpetto con le maniche lunghe e una profondissima scollatura portata senza reggiseno molto simile a quella scelta lo scorso anno per condurre la prima puntata del Festival. Per completare il tutto ha scelto un soprabito nero portato sulle spalle, una clutch bag abbinata e ha poi tenuto i lunghi capelli sciolti. Insomma, potranno pure passare gli anni ma Michelle continua a essere meravigliosa ed elegante, anche quando l'outfit è decisamente provocante.

La collezione Autunno/Inverno 2019-20 di Giorgio Armani

Giorgio Armani è uno degli stilisti che hanno presentato la collezione Autunno/Inverno 2019-20 durante la Milano Fashion Week, mandando in scena uno show spettacolare ed elegante che ha mescolato sia i look da uomo che da donna. La linea si chiama "Rapsodia in blu" ed è caratterizzata proprio da questo specifico colore, declinato nelle sue molteplici varianti, dal blu notte all'azzurro. A dominare tra le donne sono stati gli jodhpur, in seta opaca o antracite per il giorno, in velluto nero per la sera, abitati a boleri in seta, giacche mantello dal fascino aristocratico e gonne a matita. Non sono mancati i corpetti di seta, le borse di pelle arrotondate, i giacconi d'agnello e delle eleganti clutch bag. Per gli uomini il designer ha invece immaginato tre abiti eleganti, uno blu aeronautico tagliato al laser con una giacca corta doppiopetto, un altro blu Oxford e infine uno blu di Prussia, languido e leggermente gonfio. Anche questa volta "Re Giorgio" è riuscito a mandare in scena un modernismo classico dalla raffinatezza senza tempo, dando prova di essere uno degli stilisti che meglio rappresentano la moda italiana.