Melania Trump è stata la protagonista della seconda serata della Convention Nazionale repubblicana, in occasione della quale ha tenuto un discorso dal Rose Garden della Casa Bianca, il giardino della White House appena ristrutturato e già finito al centro delle critiche degli utenti del web, che lo hanno paragonato a un carcere o a un cimitero. La First Lady, però, sembra non essersi lasciata toccare dalle polemiche e ha preferito non commentare ulteriormente la questione. Ieri sera è intervenuta personalmente per difendere il marito Donald, sottolineando il suo amore per il paese e per i valori tipicamente americani. Al di là delle parole usate per assicurarsi i voti dei cittadini, ad attirare le attenzioni del pubblico non poteva che essere il suo look elegante e griffato.

Ancora una volta la prima donna statunitense ha puntato sul lusso, sfoggiando un completo color kaki in stile militare firmato da Alexander McQueen. Ha indossato una giacca a maniche lunghe con dei maxi tasconi e una gonna longuette a vita alta, modello pencil skirt ma con dei plissé sulla parte posteriore. Qual è il prezzo dell'originale tailleur? La giacca costa 1.607 euro, mentre la gonna 587 euro, anche se attualmente entrambi i capi vengono venduti a prezzo scontato. Per completare il tutto ha scelto una cintura in pelle a doppia fibbia che le ha segnato il punto vita e dei décolleté con il tacco in tinta. A far discutere questa volta non è stato tanto il prezzo da capogiro dell'outfit, quanto piuttosto il suo stile. In molti, infatti, hanno accusato la First Lady di essere apparsa fredda e distaccata a causa di quel look. Considerando il fatto che sapeva di dover parlare ai cittadini, avrebbe potuto evitare un completo che ricorda così tanto non solo il mondo militare ma anche il modo di vestire del dittatore cubano deceduto Fidel Castro. Insomma, a detta degli utenti dei social, Melania sembra sbagliarle davvero tutte.