Meghan Markle ha rivoluzionato in modo drastico la sua vita negli ultimi 3 anni. Era una nota attrice americana quando ha conosciuto il principe Harry e da allora, complice la rigida etichetta reale che l'ha obbligata a rimanere lontana dai riflettori al di là degli impegni ufficiali, si è ritrovata catapultata in una nuova realtà a cui non era mai stata abituata. È finita spesso al centro delle polemiche a causa degli "errori" in fatto di protocollo, è stata definita ribelle, esigente, capricciosa, cosa che le ha provocato non poco stress. Che le voci siano vere o false, non importa, nel 2020 ha scelto di fare un passo indietro, rinunciando a titoli e privilegi pur di riconquistare la sua indipendenza. Allontanarsi da Buckingham Palace non è stata una passeggiata ma la mamma Doria Ragland di recente ha rivelato che è stata una presa di posizione necessaria per la salute mentale di sua figlia.

Meghan con la regina Elisabetta II
in foto: Meghan con la regina Elisabetta II

Meghan e l'addio ai Windsor, come ha reagito Doria Ragland

È ormai risaputo che il "divorzio" dai Royals di Harry e Meghan non è stato semplice, visto che ha sconvolto la linea di successione al trono, indignando la regina Elisabetta II, che da un giorno all'altro si è ritrovata a dover mettere in atto dei cambiamenti drastici a corte. Gli errori di comunicazione commessi prima e durante l'annuncio della Megxit sono stati molti ma è chiaro che, avendo implicato l'abbandono di titoli e privilegi, difficilmente un cambiamento simile avrebbe potuto ottenere il consenso pubblico. Se da un lato i Windsor non hanno mai visto di buon occhio la decisione dei Sussex, dall'altro Doria Ragland, la mamma della Duchessa, ne ha gioito. Il motivo? Il fatto che la figlia si sia trasferita in America a pochi passi da casa sua non c'entra niente, la verità è che quella vita da principessa non la rendeva felice, tanto da aver messo a rischio la sua salute mentale.

Con mamma Doria Ragland
in foto: Con mamma Doria Ragland

La vita di corte rendeva Meghan infelice

Le mamme capiscono sempre tutto e Doria Ragland sapeva che la vita di corte non era adatta a Meghan prima ancora che si trasferisse a Frogmore Cottage. Secondo i tabloid britannici la donna si sarebbe preoccupata non poco per la serenità e la salute mentale di sua figlia. Il motivo è molto semplice: era consapevole del fatto che, una volta diventata Duchessa, non avrebbe sopportato le pressione dei media e della Royal Family e si sarebbe sentita schiacciata da doveri, rigide regole e flash. Certo, la Markle avrebbe potuto gestire meglio il suo periodo inglese ma, di fronte a un ambiente che l'ha fatta sentire indifesa e impotente, c'era ben poco da fare. Del resto, la moglie di Harry non ha mai fatto mistero del suo malessere, addirittura nel documentario “Harry e Meghan. An African Journey” dichiarò: “Bisogna vivere, non sopravvivere. Non è questo il senso della vita. Devi poter prosperare e sentirti felice”. Ora Meghan ha finalmente ritrovato il suo benessere fisico e psichico ed è per questo che non vuole tornare né in Gran Bretagna, né sui social. I Sussex riusciranno mai a vivere come dei comuni cittadini?