Meghan Markle e il principe Harry si sono allontanati dalla Royal Family da ormai 5 mesi, rendendo il loro "divorzio" reale ufficiale anche sui social, dove hanno detto addio alla pagina Sussex Royal come imposto dalla regina Elisabetta II. Perché hanno rinunciato a titoli e privilegi senza battere ciglio? Hanno rivendicato la loro libertà e la loro indipendenza, stanchi di dover sottostare a un rigido protocollo e di dover essere continuamente messi in cattiva luce dai tabloid. Oggi, però, emerge un'amara verità di cui nessuno era a conoscenza e che ancora una volta contrappone Meghan e Kate Middleton. Secondo quanto dichiarato dal DailyMail, che sarebbe stato informato da una fonte vicina ai Sussex, le due Duchesse sarebbero sempre state trattate in modo differente a corte.

A detta della Markle, se la Middleton avesse subito le sue stesse umiliazioni da parte dei media, di sicuro qualcuno a Buckingham Palace sarebbe intervenuto prontamente contro il sistema di comunicazione che specula su notizie offensive e poco veritiere. Insomma, la Duchessa di Cambridge sarebbe sempre stata privilegiata, mentre la cognata sarebbe stata costretta ad abbandonare Londra per proteggere la sua privacy e quella del figlio. Harry non sarebbe rimasto indifferente di fronte la questione, prima di dire addio ai Windsor, avrebbe chiesto aiuto sia al padre Carlo che alla nonna Elisabetta II, denunciando il bullismo subito dalla moglie. Nessuno, però, ha pensato che fosse il caso di intervenire. A quanto pare, dunque, a spingere i Sussex a una scelta tanto estrema, ovvero il trasferimento in America, sarebbe stata l'indifferenza della corona. I due avevano forse alternative migliori per godersi finalmente la loro vita familiare lontani da paparazzi e malelingue?