Meghan Markle è incinta, aspetta il primo figlio dal principe Harry ma, nonostante ciò, continua a volare in giro per il mondo tra mille impegni lavorativi. Ha un pancione che diventa giorno dopo giorno più grosso ma la cosa non le ha impedito di volare in Marocco con il marito per il tour ufficiale del paese. Questa volta ha fatto parlare non solo con i suoi look ma con uno dei suoi soliti "errori" di etichetta: ecco cosa ha fatto di assolutamente vietato al protocollo reale.

Il tatuaggio all'henné di Meghan Markle

Da quando Meghan Markle è entrata nella Royal Family non si fa altro che parlare di tutte le volte in cui ha infranto  l'etichetta reale, dando prova di essere una principessa rivoluzionaria. Dopo aver sconvolto tutti con i prezzi da capogiro del baby shower a New York, ad attirare le attenzioni è stata una cosa fatta durante il viaggio ufficiale in Marocco al fianco del marito Harry. La Duchessa del Sussex attualmente è in Africa e, anche se ha un pancione enorme, non rinuncia agli impegni lavorativi. Il dettaglio che nessuno si sarebbe mai aspettato è che avrebbe deciso di farsi tatuare con l'henné, decorando la mano e l'avambraccio con dei fiori, attenendosi così alla tradizione del luogo visitato. In alcune culture come quella africana questi tattoo temporanei celebrano alcuni eventi particolari come la gravidanza ed è proprio per questo che la Markle non è riuscita a resistere alla tentazione. L'unico piccolo inconveniente? I tatuaggi sono vietati tra i Royals. Certo, anche Kate Middleton lo aveva fatto in passato, ma Meghan desta sempre più scalpore. Quale sarà il suo prossimo "errore" in fatto di etichetta?