La duchessa di Sussex non ha rapporti idilliaci con la sua famiglia d'origine e questo è stato grande motivo di imbarazzi, al momento del suo inserimento nella famiglia reale. Scandali, tensioni, dispetti: tutto questo va avanti da anni. Basti pensare che il padre non era presente il giorno del matrimonio con Harry e non ha mai conosciuto il piccolo Archie, primogenito della coppia. E che dire di sua sorella. Samantha Markle ha scritto un libro in cui dà dell'ingrata all'ex attrice di Suits, la accusa di aver sfruttato il padre per farsi mantenere e farsi pagare gli studi per poi abbandonare tutti una volta diventata ricca e famosa. A gettare nuove ombre sulla duchessa sono adesso gli avvocati del Daily Mail e del Mail on Sunday, che ribaltano quanto da lei dichiarato fino ad ora in merito ad una spinosa questione: la lettera inviata a suo padre e poi resa pubblica dai tabloid. Come sono andate davvero le cose?

I panni sporchi si lavano in famiglia…o forse no

Thomas Markle (che di mestiere fa il direttore della fotografia) ha annunciato un documentario per svelare il suo punto di vista su questa faida familiare, su cui le versioni sono contrastanti. Sarà un film ricco di filmati inediti risalenti all'infanzia di Meghan, in cui cercherà di chiarire cosa è andato storto nel loro rapporto. Nel 2018 la duchessa gli scrisse una lettera che fece fatto molto scalpore: cinque intense pagine in cui lei si diceva addolorata per le tensioni tra di loro, in cui non si dava pace per il trattamento a lei riservato. La lettera fu pubblicata dai giornali, si disse che era stato Thomas a venderla ai giornali inglesi. Ma qual è la verità?

La resa dei conti: chi sta mentendo?

Meghan Markle ha denunciato il Daily Mail e il Mail on Sunday, ma anche la holding Associated Newspapers (ANL) che le possiede. Il motivo? La pubblicazione, presumibilmente con l'ok di Thomas Markle, di alcuni estratti provenienti dalle pagine da lei scritte e a lui inviate. Ma adesso sono i tabloid inglesi a contrattaccare: gli avvocati del Daily Mail e del Mail on Sunday sostengono che fu proprio lei a volere che quelle pagine fossero rese note al pubblico. Secondo la BBC la duchessa voleva che le sue parole venissero lette, per nobilitare in qualche modo la sua figura di figlia. E non è tutto: ci sarebbe addirittura stato un aiuto da parte del team di Kensington Palace per la stesura della lettera. Insomma non c'è proprio pace per la duchessa di Sussex: è una fredda calcolatrice o una vittima della situazione?