Meghan Markle e il principe Harry si sono sposati nel 2018, dando vita a uno dei Royal Wedding più romantici e costosi della storia. Nonostante siano passati anni e gli ex Sussex si siano allontanati definitivamente dalla famiglia reale, si continua a parlare dell'evento. I biografi di corte Omid Scobie e Carolyn Durand hanno infatti rivelato un'indiscrezione particolarmente bizzarra che nessuno conosceva sul matrimonio dell'ormai nota attrice americana. A pochi giorni dall'uscita della biografia ufficiale dell'ex coppia reale, "Finding Freedom", è emerso che prima del fatidico sì la moglie del principe non riusciva proprio a sopportare l'odore di muffa che pervadeva la chiesa di St George a Windsor.

È proprio per mascherare la puzza ed evitare che gli invitati provassero fastidio che chiese allo staff reale di procurarle dei diffusori di profumo, per la precisione un modello firmato Diptyque Baies che emanava un aroma di rose, bacche e foglie di ribes. Quanto è costato ogni singolo diffusore? Ben 130 sterline, ovvero circa 142 euro. Il profumo è stato spruzzato in tutta la chiesa fino a quando non sono arrivati i primi ospiti, così che nessuno avesse l'impressione di entrare in un edificio vecchio e abbandonato. In un primo momento la regina non era d'accordo con la richiesta, la trovava inappropriata ma alla fine ha ceduto per la felicità del nipote Harry. Del resto, qualche anno prima aveva concesso a Kate di decorare l'Abbazia di Westminster con delle candele profumate per il suo Royal Wedding. Stando a quanto detto dai biografi di corte, ancora oggi, però, la sovrana definisce la richiesta della Markle ridicola ed esagerata.