Un bambino appena nato è la gioia più grande per i genitori ma i primi mesi sono i più difficili, tra notti lunghe e insonni, pianti e lamenti per attirare l'attenzione. Nemmeno la Royal family è esente da tutto ciò, il piccolo Archie nato il 6 maggio non lascia riposare tranquillamente i neo genitori, costringendoli a restar svegli tutta la notte. Per Meghan ed Harry la felicità di esser diventati genitori non lascia spazio alla preoccupazione tipica delle giovani coppie.

Il piccolo Archie è la gioia della Royal family

In visita ad Oxford in un ospedale pediatrico, il principe Harry ha fatto la sua prima uscita da solo dopo la nascita di Archie e parlando con la gente si è lasciato sfuggire un commento molto tenero: "Non mi importa, non potrei più immaginare la mia vita senza di lui". L'amore per il neonato è indescrivibile, la coppia reale è così felice che non pensa ad altro, soprattutto Meghan che si gode la maternità tutto il giorno. Il duca di Sussex si è mostrato affettuoso e gentile con i bambini dell'ospedale pediatrico di Oxford che l'hanno accolto a braccia aperte, tra i piccoli pazienti, Daisy Wingrove, 13 anni, ha donato al principe un orsacchiotto di peluche come regalo per il piccolo Archie. Il gesto così tenero e inaspettato ha commosso tutti i presenti, dai genitori dei pazienti agli infermieri fino ad arrivare ai medici, tutti si sono sentiti onorati di aver ricevuto la visita di Harry. Prima di lasciare l'ospedale, il principe ha visitato l'Oxsrad Disability Sports and Leisure Centre, un centro ricreativo e sportivo per giovani disabili, inaugurato da Lady D nel 1989. Quale occasione migliore se non questa per mostrare al mondo come sia cambiata la sua vita da quando è diventato padre? Harry però non si lascia distrarre troppo e continua a essere sempre un principe attento alle problematiche del suo Paese e dedito ai suoi sudditi.