Il massaggio anticellulite fai da te può essere un ottimo rimedio per combattere l'incubo di ogni donna: la cellulite, inestetismo che si forma soprattutto su gambe e glutei, due zone particolarmente colpite da ritenzione idrica,  prima causa della pelle a buccia d'arancia. L'automassaggio può essere molto efficace, ma solo se eseguito con costanza e nel modo giusto, seguendo una tecnica ben precisa che ci permetterà di avere a casa, gli stessi benefici del massaggio professionale, ma quasi a costo zero. Vi occorrerà solo un buon olio o lozione per massaggi da applicare sulle zone interessate con i movimenti giusti. Ecco come fare!

Massaggio anticellulite fai da te: la tecnica e come eseguirlo a casa a costo zero

Un buon massaggio anticellulite deve aiutare a migliorare la circolazione sanguigna: in questo modo, infatti, è possibile eliminare le tossine, riducendo la ritenzione idrica e l'odiata pelle a buccia d'arancia.

Regole generali

Per eseguire un automassaggio anticellulite vi occorrerà innanzitutto un olio, una crema o un gel da acquistare in erboristeria. L'ideale sarebbe acquistare un olio vegetale, come l'olio di mandorle dolci a cui aggiungere 2 o 3 gocce di un olio essenziale con effetto drenante come l'olio essenziale di rosmarino, limone o menta. Eseguite il massaggio almeno 3 volte a settimana e per non meno di 20 minuti, preferibilmente dopo il bagno o la doccia quando la pelle è più ricettiva e si possono ottenere i risultati migliori. Ogni punto del corpo dovrà essere trattato per otto volte ed eseguito sempre dal basso verso l'alto per favorire il ritorno venoso.

Massaggio gambe: tutte le fasi da seguire per dire addio alla pelle a buccia d'arancia

Il massaggio anticellulite alle gambe è quello che richiede maggiore attenzione per trattare al meglio ogni zona. Ecco tutti i passaggi da eseguire.

  • Sedetevi, versate tra le mani la lozione e riscaldatela un poco sfregando i palmi.
  • Applicate la lozione sulla prima gamba: partite dalla caviglia e salite fino all'inguine massaggiando dolcemente.
  • Eseguite il massaggio anche sui piedi, partite dalla pianta fino ad arrivare alla caviglia. Continuate il massaggio con movimenti circolari sul tallone.
  • Immaginate ora di dover indossare dei collant: salite dalla caviglia all'inguine eseguendo delle pressione che aumentano ad ogni passaggio.
  • Per massaggiare il polpaccio mettete i pollici sulla tibia e il resto delle dita sul muscolo: eseguite movimenti circolari dalla caviglia verso il ginocchio e poi stimolate la zona interessata con dei pizzicotti. Infine accarezzate tutto il polpaccio.
  • Proseguite eseguendo il massaggio anche al femorale con i pollici laterali alla coscia e le dita nella parte centrale eseguendo gli stessi movimenti fatti con il polpaccio.
  • Passate ora all'esterno e interno coscia e ai quadricipiti eseguendo sempre la stessa procedura: cominciando con movimenti ascendenti, pizzicotti e avvolgendo poi tutta la gamba con le mani eseguendo movimenti circolari.
  • Infine avvolgete la gamba un'ultimavolta con le mani dalla caviglia all'inguine esercitando una pressione crescente. Ora passate all'altra gambe.

Massaggio glutei: stop alla ritenzione idrica con l'automassaggio drenante

Eseguire ilmassaggio anticellulite ai glutei è davvero semplice: versate la lozione tra le mani, riscaldatela. Mettetevi in ginocchio e massaggiate eseguendo movimenti circolari. Posizionando le mani sotto i glutei alzateli in modo alternato. Ora mettete i piedi davanti e massaggiate il gluteo prima con dei pizzicotti e poi "impastando" con movimenti sempre più intensi. Eseguite anche con l'altro gluteo.

Anche se l'automassaggio contro la cellulite non la eliminerà definitivamente, aiuterà comunque a ridurne gli inestetismi, come la pelle a buccia d'arancia. Ovviamente è importante abbinare a questo trattamento fai da te una dieta sana e bilanciata e una costante attività fisica per mantenere il peso forma e per tenere tonici i muscoli di cosce, gambe e glutei, le zone più colpite dalla cellulite