Sono gli oggetti più cercati in queste ultime ore dopo l’aumento dei casi di Coronavirus, su Amazon hanno raggiunto prezzi vertiginosi e nelle farmacie sono introvabili ormai da giorni. Ben prima, però, che scattasse questa caccia alle mascherine, già se ne vedevano su molti red carpet e al volto di alcune star, rigorosamente firmate e senza alcuna utilità medica. L’ultima a sfoggiarla è stata Billie Eilish ai Grammy Awards, l’edizione 2020 degli Oscar della musica, dove ha ottenuto ben 5 riconoscimenti. La cantante ha completato il total look Gucci, nero e verde lime, con una mascherina in tulle nero e strass che formavano le iconiche G., realizzata in esclusiva per lei da Alessandro Michele. Nelle ventiquattro ore successive al red carpet, la domanda delle mascherine è cresciuta del 147%, come individuato da Lyst, motore di ricerca globale di moda. Tra i brand più ricercati, con il 334% di richieste in più rispetto a gennaio 2019, c’è Off-White, che ha realizzato mascherine in cotone con logo stampato sul davanti e il cui costo si aggira attorno ai 70 euro, seguito da Bape con il 167% di richieste in più (si parla di 70 euro circa a mascherina) e da Louis Vuitton con un aumento del 24% (realizzate in edizione limitata). Sempre in cotone sono quelle di Marcelo Burlon (attorno ai 65 euro), mentre in nylon e anti inquinamento sono le mascherine di Heron Preston (120 euro).

La mania tra i vip di indossare mascherine in volto

In Italia è stata Myss Keta a lanciare la tendenza del volto coperto. Tra le mascherine più preziose indossate dalla cantante – il cui volto continua a non essere noto – c’è sicuramente l’edizione speciale realizzata tutta in Swarovski da Salvatore Vignola. Fedez le ha sfoggiate a eventi pubblici, come la sfilata di Moschino del settembre 2019, e durante i viaggi in compagnia della famiglia, come quello in Giappone. Ultimo italiano ad aver sfilato sul tappeto rosso è stato il rapper Junior Cally che ha fatto della maschera antigas il suo segno distintivo e che, in occasione del Festival di Sanremo, ha portato una face mask interamente ricoperta di pietre brillanti.

La moda come riflesso del momento

Quasi mai si è trattato di semplici coincidenze o di angoscianti presagi. Non bisogna dimenticare, infatti, quanto la moda rifletta l’atmosfera socio-storica di ciascun periodo, captando le paure più diffuse e riuscendo poi a interpretarle poi in passerella. Che sia un modo per esorcizzarle o una fotografia di un momento particolare, queste mascherine, che hanno sfilato prima che l’ondata del Coronavirus colpisse il nostro Paese, sono il riflesso dello stato d’animo in cui ci troviamo a vivere nell’ultimo tempo e una forma di protezione tra chi le indossa e il resto del mondo.