Sephora – The charcoal mask
in foto: Sephora – The charcoal mask

Le maschere di bellezza hanno lo scopo di migliorare la pelle: quelle idratanti contrastano la secchezza, quelle purificanti eliminano impurità e punti neri, le illuminanti rendono il viso più radioso e chi più ne ha più ne metta. Negli ultimi anni infatti, le maschere viso hanno assistito a un vero e proprio boom: alzi la mano chi non ha provato, almeno una volta, la gettonatissima maschera nera o chi non è stata tentata di avvolgere il proprio viso nelle nuovissime maschere in tessuto. Sapevi però che per trarre davvero beneficio dalle maschere viso devi seguire alcuni step in modo preciso? È facilissimo infatti inciampare in errori comuni che potrebbero compromettere la riuscita del trattamento di bellezza, anche quello più costoso. Ecco 5 errori da evitare quando fai le maschere viso.

  1. Detersione: è il passaggio fondamentale che deve sempre precedere la maschera viso. Prima di applicare qualunque prodotto, dalle maschere classiche a quelle in tessuto, è importante detergere la pelle, eliminando ogni traccia di make up e impurità. Strucca il viso in modo accurato, e risciacqua con un detergente che rimuova il prodotto struccante. Procedi poi tamponando il tonico e solo allora applica la maschera.
  2. Applicazione sbagliata: come applichi la maschera sul tuo viso? Le tipologie più semplici sono quelle in tessuto, che vanno semplicemente appoggiate sul viso, ma per quanto riguarda quelle in crema, gel o in mousse? La maggior parte delle persone applica la crema con le mani: questo procedimento però, non è la scelta migliore. Prelevando il prodotto con le mani, in particolar modo se il packaging è in barattolo, si potrebbero trasferire germi e impurità dalle mani alla maschera viso. Meglio quindi utilizzare un pennello piatto oppure una spugnetta, avendo cura di prelevare il prodotto con una spatolina per preservarne la purezza.
  3. Esagerare con le quantità: anche con le maschere viso vale la regola "less is more". Non è necessario quindi applicare un'elevata quantità di prodotto per aumentarne i benefici: sarà sufficiente stendere uno strato leggero e uniforme su tutto il viso, evitando il contorno occhi e cercando di mantenere la distanza di mezzo centimetro dal contorno labbra.
  4. Tempi di posa: la convinzione comune è pensare che più si lasci in posa la maschera più si traggano benefici. La realtà però è differente: quando si lascia agire la maschera per più tempo di quanto previsto dalla confezione, il rischio è che si asciughi, andando addirittura a seccare la pelle. Meglio quindi seguire il tempo indicato da ogni maschera.
  5. Frequenza: a seconda del tipo di maschera cambia anche la frequenza. Se quelle idratanti possono essere fatte anche due volte a settimana, quelle purificanti e quelle esfolianti andrebbero fatte con una frequenza minore da una a due volte al mese. Il rischio, quando si esagera, è che la pelle risulti irritata e disidratata. Segui le indicazioni riportare sulle confezione o chiedi consiglio agli esperti di skincare nello shop in cui acquisti la tua maschera.