Qual è il prodotto di make-up più amato dalle donne durante l'estate? Il mascara waterproof. Quando si passano intere giornate in spiaggia, al mare o in piscina, sarebbe bene evitare di coprire il viso con fondotinta, correttore e altri trucchi che impediscono alla pelle di respirare, meglio, invece, puntare solo su un tocco di mascara, così da apparire super sofisticate anche "al naturale". Il rimmel waterproof viene prodotto con una esclusiva formula che lo rende impermeabile all'acqua, al sudore, all'umidità, favorendo la tenuta extra ed evitando il cosiddetto "effetto panda" che si viene a creare quando il trucco comincia a sbavarsi. Se usato in modo intensivo, però, potrebbe causare qualche piccolo inconveniente, minando la salute delle ciglia.

Essendo super resistente, infatti, impedisce all'umidità di arrivare alle ciglia, rendendole secche, disidratate e deboli. Il consiglio è di servirsi del mascara waterproof solo quando necessario e non tutti i giorni, magari applicando solo uno strato di prodotto. Come se non bastasse, sarebbe bene usare degli appositi struccanti, così da non stressare troppo le ciglia, favorendone la caduta. In media se ne perdono due al giorno e il loro tempo di ricrescita si aggira intono ai tre mesi. Se, però, quando si usa il rimmel a prova d'acqua, si notano degli "effetti collaterali evidenti", come ad esempio un indebolimento rapido delle ciglia, il problema potrebbero essere gli ingredienti al suo interno che provocano allergie. In casi come questi, si potrebbe optare per un mascara ipoallergenico, magari senza parabeni, facendo sempre bene attenzione a non servirsene quotidianamente. Insomma, il mascara waterproof non è affatto pericoloso, basta solo usarlo nel modo giusto e, quando le ciglia lo richiedono, fare almeno 8-10 ore di detox.