Marta Ortega è la figlia minore di Amancio, il fondatore della catena d'abbigliamento low-cost Zara. E' vice presidente e consulente creativo dell'azienda di famiglia e sarà proprio lei a ereditare "l'impero" del papà, il cui valore sarebbe pari a milioni di euro. Ama l'equitazione, ha già un divorzio alle spalle, anche se ha solo 34 anni ma, in compenso, dal punto di vista professionale ha la strada spianata. Ecco tutto quello che c'è da sapere su "Lady Zara".

Chi è Marta Ortega?

Marta Ortega è nata a Coruña nel 1983 ed è l'ultimogenita del fondatore di Zara, proprietario del gruppo Index, Amancio Ortega e della seconda moglie Flora Pérez. Ha studiato economia all'università di Coruña, ha completato gli studi presso l'European Business School de Londres l'Università degli Studi di Lussemburgo e subito dopo ha cominciato a lavorare nell'azienda di famiglia, anche se si dice che sia "partita dal basso" e che all'inizio ricoprisse il ruolo di semplice commessa. A partire dal 2006 è stata nominata vice presidente e consulente creativo delle collezioni Zara Woman. E' una grande appassionata di equitazione, tanto che la maggior parte delle volte in cui è stata fotografata in pubblico appare mentre cavalca un cavallo. Si è sposata nel 2012 con Sergio Álvarez, il migliore fantino spagnolo, ma nel 2015 hanno annunciato ufficialmente la loro separazione. Dal punto di vista professionale, però, ha la strada spianata: Marta, soprannominata anche "Lady Zara", erediterà l'impero del low-cost da 21 milioni di euro.

Lo stile di "Lady Zara"

Nonostante sia la figlia del secondo uomo più ricco del mondo, il fondatore del brand di fast fashion Zara, Marta Ortega non ama stare al centro del gossip e le sue apparizioni pubbliche si contano sulla punta delle dita. La cosa che impressiona tutti è che, a differenza di quanto si potrebbe pensare, il suo stile non riflette quello della nota catena di negozi low-cost ma è decisamente "british". La Ortega sfoggia polo, pantaloni skinny, stivaloni da cavallerizza, camicie e cardigan, il massimo che si è concessa è un minidress con delle paillettes argentate durante un evento di gala. "Lady Zara" preferisce puntare sulla sobrietà, sull'eleganza e sui capi griffati e ricercati, anche se non ama gli eccessi. Anche per quanto riguarda capelli e make-up, punta sempre su dei look naturali, prediligendo le code di cavallo alte. Insomma, anche se è consulente creativo delle collezioni Zara Woman, non fa shopping nello store che gestisce.